Induratio penis

Salve dottori.....ieri ho letto sul web che urologi dell'università degli studi di di Houston in Texas dopo una ricerca su pazienti affetti da Induratio penis avrebbero scoperto che tali pazienti sarebbero a rischio x cancro ai testicoli nel 40 % melanoma nel 20% e tumori allo stomaco x 40% .Poiché io ne sono affetto con una lieve curvatura , però riesco ad avere rapporti normalmente, mi sto preoccupando , e volevo sapere se ne sapevate qualcosa......o era la classica bufala notizia americana grazie
[#1]
Dr. Paolo Piana Urologo 27,3k 1,3k 15
Abbiamo letto di questi studi. Come sempre accade, pur non avendo nulla da dubitare sulla serietà dei ricercatori e del loro lavoro, si tratta comunque di risultati preliminari, che necessitano di essere confermati molte volte ancora prima di essere date per certe. Si tratterebbe di una comune predisposizione genetica che faciliterebbe l'insorgenza di taluni tumori più che nella popolazione normale in soggetti che sviluppano la malattia di La Peyronie. Per il momento non vi sono da dedurre particolari indicazioni pratiche, solo un minimo di generica attenzione in più.

Dr. Paolo Piana
Responsabile Trattamento Calcolosi Urinaria A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.paolopianaurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie x la risposta Dottore.Io ho praticato un egds l'anno scorso con esito del tutto negativo.....significa che ne farò un altra fra qualche anno.Ritornando alla malattia di peyronie cui sono affetto da un decennio , ho praticato in passato infinite terapie....Potaba, Arvenum, onde d'urto.....devo dire che non è cambiato nulla però riesco ad avere rapporti .Volevo sapere se c'era qualche cura nuova.....grazie
[#3]
Dr. Paolo Piana Urologo 27,3k 1,3k 15
Se non vi è impaccio importante o dolore, quindi si tratta di un "problema" meramente estetico le sconsiglieremmo di impegnare ulteriore tempo e soldi. Anche perché se la situazione è stabile da molto tempo, è molto difficile che qualsiasi terapia non invasiva possa portare dei vantaggi. Comprendiamo qui anche le onde d'urto a bassa intensità, che costituiscono la più recene delle proposte terapeutiche disponibili. Ovviamente, di intervento non se ne parla.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie Doc......i fatti ormai sono anni che sto così senza nessun problema......Avevo chiesto se c'era una nuova terapia giusto x informarmi........ma ammetto che la cosa che mi preoccupa di più è la notizia che ho letto l'altro giorno....dovrò fare dei controlli annuali.....mensili.......non so ché? E poi controlli di cosa? Gastroscopia?.....ne ho fatta uno l'anno scorso....senza nessun problema.......chissà........geazie ancora
[#5]
Dr. Paolo Piana Urologo 27,3k 1,3k 15
Diremmo che per ora sia prematura qualsiasi preoccupazione, d'altronde si tratta di un ipotetico aumento del rischio e su questo possono giocare moltissimi altri fattori ben più comuni, primo fra tutti il fumo, poi l'esposizione ai comuni inquinanti atmosferici, alle radiazioni solari, eccetera.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test