Utente 469XXX
Buongiorno, ho 32 anni.

Due giorni fa ho riscontrato una pallina dura palpabile nell'asta del pene, completamente alla base (per render l'idea è nella parte quasi dentro all'addome).
Mi sono recato al pronto soccorso, dove hanno effettuato esame con ultrasuoni e mi hanno mandato a casa escludendo qualcosa di grave, ma consigliandomi una visita dall'urologo/andrologo.
La pallina non è visibile e neanche percepibile durante l'erezione.
Al tatto la pallina non risulta dolorosa, a meno di pressione intensa.
Non avverto dolore in erezione, nè problemi erettili.

Un paio di giorni prima della comparsa della pallina, a seguito di masturbazione, la pelle del prepuzio risultava gonfia e come "gommosa", seppur non dolente.

Ho prenotato la visita dall'urologo ma l'attesa di 15giorni mi logora: devo rassegnarmi all'idea di IPP o potrebbe esser altro?

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Abbiamo idea che si possa trattare di qualcosa di molto banale, come un piccolo linfonodo, e che le sue preoccupazioni non abbiano alcun fondamento. Comunque, solo la valutazione diretta di un nostro Collega potrà chiarire definitivamente.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 469XXX

Buongiorno,

la situazione è evoluta parzialmente: manifesto un certo fastidio nella zona attorno alla ciste. La parte risulta dolente al tatto.

Fortunatamente ad ora non riscontro alcun problema in erezione.

Poichè non mi hanno consegnato il referto dell'esame con ultrasuoni, stamane ho chiamato in pronto soccorso per parlare col medico che mi aveva visitato, e da quello che sono riuscito a capire (vivo all'estero e la comunicazione alle volte risulta complicata) mi ha descritto la situazione come un ciste all'interno del corpo cavernoso - mi ha specificato tre volte che non sa dirmi cosa ci sia nella ciste (non so se questo sia particolarmente rilevante).

Sono piú preoccupato di prima.

Vi aggiorno nuovamente dopo la visita specialistica.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Di cisti all'interno del corpo cavernoso sinceramente non ne abbiamo neanche mai sentito parlare ... comunque ci risulta difficile pensare a qualcosa di pericoloso. Forse la attenta valutazione diretta, più ancora dell'ecografia, potrebbe fare chiarezza. Molto dipende anche dall'evoluzione nel tempo della lesione.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 469XXX

Aggiorno la mia situazione a seguito dell'esame dall'urolo/andrologo e dell'ecografia peniena basale.

Si è riscontrata una placca calcificata di 5mm.

Il collega mi ha tranquillizato dicendomi che non dovrebbe espandersi e che fintanto che non mi crea problemi veri, non è un problema in se per se.

Terapia a base di integratore alimentare nel tentativo di "scioglierla".

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Bene così.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing