Utente 473XXX
Buongiorno a tutti i medici, sono Alessandro, 33 enne.
Scrivo il mio problema: sono due giorni oramai, per l'esattezza un giorno e mezzo, che vado ad urinare spesso. Capita che durante la notte mi svegli (ma questo è spesso accaduto) per urinare, e poi ritorno a dormire. Mi sveglio solo una volta ed urino molto. Durante il giorno, specie ieri ed oggi, capita di urinare anche 4 - 5 volte in un'ora. Come ieri nell'orario compreso fra le 18:00 e le 19:20 circa. Premetto che da due giorni ho la candida che sto curando con del Travocort che applico sul glande dalle 2 alle 3 volte al dì. L'urina che vado a fare durante il giorno è chiara come acqua, al contrario di quella fatta al mattino dopo ore passate a dormire.
Io sono un tipo ansioso, ergo controllo l'orologio , i minuti e i quarti d'ora che passa fra una evacuazione all'altra. Penso sempre si tratti di tumori etc. Che io sappia in famiglia nessuno ebbe ed ha tumori alla prostata. Capitò anche in passato un problema analogo, ma mai urinai così spesso, eppure non bevo molto. Stamane ad esempio ho urinato alle 7:00, poi alle 10:30, poi alle 11:30 e per ultimo alle 12:20, poco fa.
Il mio medico curante ieri mi ha dato due bustine di Fosfomicina Ranbaxy, 3 g granulato , soluzione orale. Il medicinale equivalente.
Premetto che mi capita anche di contrarre io la vescica per vedere se la stessa sia piena o meno.
Può essere una banalissima infiammazione causa candida? anche ora una mia componente mentale legata all'ansia di urinare?

Grazie tante a tutti coloro che vorranno rispondermi. Nel mentre buona giornata e buon lavoro a tutti.

Alessandro

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

alcune ipotesi reali di causa del suo attuale problema urologico già lei le ha evocate; comunque senta ora, sempre in diretta, il suo urologo di fiducia, non si pasticci e, se possibile, prima di prendere degli antibiotici, faccia almeno una valutazione colturale completa sulle urine con relativo antibiogramma.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 473XXX

Buongiorno Dr. Beretta. Ipotesi da me evocate che potrebbero essere reali sono la candita e l'ansia?
Sono andato oggi da mio medico curante e mi ha prescritto delle esami complete delle urine che farò domani.
il mio medico mi ha inoltre detto che l'evacuazione giornaliera varia da persona a persona, che non c'è quindi uno standard per tutti.
Mi ha detto di tranquillizzarmi per quel che concerne la prostata, che sono ancora giovane per problemi seri che non siano una qualche infiammazione o magari infezione batterica alle vie urinarie.
Grazie tante Dr. Beretta,
buon proseguimento di giornata.
Alessandro

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Segua le indicazioni del suo medico di famiglia sono molto ragionevoli e condivisibili ed appena possibile senta anche il suo urologo di riferimento.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 473XXX

Buonasera e grazie ancora per il suo intervento. Un'ultima domanda se posso: il sollecitarmi la vescica con movimenti muscolari per vedere se la stessa si stia riempendo o meno (non so in termini clinici come viene chiamato ciò), potrebbe contribuire a stuzzicare la stessa e quindi ad urinare prima?

Ancora mille grazie Dr. Beretta.
Buona serata e buon lavoro.

Alessandro

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ma come fa a "sollecitarsi la vescica con movimenti muscolari per vedere se la stessa si stia riempendo o meno"?
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com