Utente 452XXX
Buongiorno
porgo questa domanda solo per avere da voi
un parere in questione.

Giorni fa ho avuto un prelievo del sangue
prescrittomi dal mio urologo che mi segue
per un problema di prostatite e anche per La Peyronie.

Il prelievo del sangue era per il controllo dello stress
ossidativo ai corpi cavernosi.
Praticamente mi hanno estratto una goccia di sangue dal pene
con una siringa insulina con ago molto corto.
Il prelievo è durato poco solo circa 2 minuti
un po doloroso. Ma il problema è apparso dopo,
ovvero tornato a casa la sera stessa oltre ad un po di dolore al pene
ho difficoltà quando vado ad urinare, ovvero nella minzione
spesso non faccio molta urina.
Sono in cura per prostatite ma onestamente sono vari mesi
che sto bene e la mia minzione era molto buona fino aò giorno
di questo esame e sto prendendo un antinfiammatorio che mi aiuta molto.
Domando, è possibile che nell'estrazione del sangue dai corpi cavernosi
possano aver intaccato il canale urinario o dell'uretra?
Domando da ignorante, perché a toccarmi il pene non ho molto dolore
solo un po di bruciore e fastidio e non ho ne ematomi o lividi ma
solo il piccolo puntino rosso nella parte sotto al pene dove è entrato l'ago.
E poi da dopo l'esame mi sento un po strano come se avessi un po di febbre
e dolori al corpo.

Scusatemi è solo un mio dubbio o problema
di stato ansioso che mi porta a pensare questo? Il mio dottore ha detto
che non ci sono problemi e che l'esame non può portare a questa cosa
ma chiedo ad altri professionisti del settore se potete darmi un vostro parere.

grazie molte
e cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Caro utente,
credo che i sintomi da lei riferiti siano maggiormente correlativi al quadro prostatico. In associazione a malessere generale, febbricola e disturbi urinari, è necessaria una rivalutazione specialistica che miri ad escludere coesistenti infezioni.
Cordialità
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com

[#2] dopo  
Utente 452XXX

Grazie mille Dr Izzo
la mia paura è che purtroppo non è stato facile al dottore
prelevare quella goccia di sangue. Mi ha detto che ci vuole un po di tempo per prendere sangue dal corpo cavernoso che praticamente quasi non ha sangue. Però ha pigiato abbastanza (chiedendomi sempre di avvertirlo se sentivo dolore). Così la mia paura era quella che potesse aver perforato il canale uretrale, ma spero solo sia una mia ipotesi. Farò passare alcuni giorni e se il problema continua chiederò consulti al medico di settore. La cosa però molto strana come ho detto che il giorno stesso e quelli prima dell'esame io stavo molto bene e nessun problema con la minzione o dolori stile febbre. Quindi per questo mi sono preoccupato.

Così scusi mi consiglia di fare accertamenti come controllo medico o esami specifici?
Grazie di nuovo e saluti.

[#3] dopo  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Le consiglio un aggiornamento dal suo urologo di riferimento.
Cordialità
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com

[#4] dopo  
Utente 452XXX

Grazie di nuovo Dr Izzo.

Buona giornata.

[#5] dopo  
Utente 452XXX

Buonasera,
scusate di nuovo se sono ancora a domandare.

Domani prenderò un appuntamento con il mio urologo.

Ma continuo ad aver dubbi su ciò che mi è stato fatto
con il prelievo del sangue.
Dato che ho sempre un po di febbre leggera e dolori
anche se non forti al pene.
Non urino ancora bene e per levarmi
il dubbio ho provato a masturbarmi per vedere la risposta
dell'ejaculazione, che c'è stata, ma mi è sembrata
anche questa un po poca e strana rispetto al normale.
Riporto la domanda che mi affligge, ma se con l'ago mi avrebbero toccato
il canale uretrale o quello dello sperma cosa sarebbe accaduto? Quali sono i sintomi?
e che risposta avrei nell'urinare o nell'ejaculazione?
grazie mille e scusate ancora.

Saluti e grazie.