Utente 151XXX
Gentilissimi dottori,avrei bisogno di un vostro consulto,mia nonna di 94 anni è stata sottoposta ad un intervento (turp) per asportazione di polipi vescicali ben due volte a distanza di 4/5 anni, l'ultimo intervento lo ha fatto un mese fa,in questi anni ha sempre fatto la cistoscopia ed eliminato eventuali polipetti,ma nell'ultima cistoscopia non è stato possibile effettuare questa operazione è quindi è stata sottoposta all'intervento,ora a distanza di un mese da circa una settimana ha evidenziato sangue nelle urine,in attesa di prendere l'appuntamento con nostro urologo volevo chiederVi se è normale avere queste perdite, inoltre l'urologo ci consigliò di effettuare dei lavaggi vescicali,in cosa consistono?Sono dolorosi?Hanno effetti collaterali, vengono effettuati in conseguenza ad un tumore maligno?
Grazie per la Vostra attenzione
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Caro utente,
specie se la signora assume anticoagulanti o antiaggreganti per altre patologie è un evento possibile.
Credo che i lavaggi vescicali indicati in questo caso siano le istillazioni endovescicali di farmaci che servono ad adiuvare il trattamento chirurgico.
Si inserisce un catetere, si svuota la vescica e si inietta direttamente l'agente farmacologico.
Raramente è doloroso.
Cordialità
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com

[#2] dopo  
Utente 151XXX

Abbiamo ricevuto l'esito
Carcinoma uroteliale infiltrante di alto grado pt1, può spiegarmi cosa vuol dire?Il nostro urologo data l'età consigliava queste infiltrazioni vescicali,ma facendo queste infitrazioni il tumore viene bloccato?