Utente 483XXX
Salve, premetto che ho 17 anni
All'età di 4-5 anni sono stato operato di ipospadia. Il chirurgo ha effettuato l'intervento rimuovendo anche il "filetto".
Non mi ha effettuato una circoncisione.
Fin da piccolo ricordo che non riuscivo a scoprire completamente il glande in condizioni di pene flaccido. Mentre in erezione non ci riuscivo per niente. Inoltre soffrivo di una sensibilità abbastanza elevata. Quando all'età di 11-12 anni ho cominciato la pubertà e ho cominciato a masturbarmi, le cose sono cambiate. Ora il glande in condizione di pene flaccido si scopre completamente e il prepuzio "scende"
completamente. Mentre in condizioni di erezione il prepuzio riesce comunque a scoprire tutto il glande, ma non "scende" fino a giù, si blocca in modo strano, quasi tirato,appena sotto la corona del glande. Dico "quasi tirato" perchè se lo tengo scoperto in condizioni di erezione e aspetto che torni più o meno flaccido, noto come la pelle e il prepuzio dovrebbero "scendere" un po' di più quando è in condizioni di completa erezione.
Inoltre, quando è in condizioni di erezione, se scopro il glande e poi levo la mano lasciando il prepuzio libero, quest'ultimo risale da solo fino a coprire il glande più o meno a metà.
Da quel che so, il prepuzio dovrebbe automaticamente lasciare tutto il glande scoperto quando il pene è in erezione. Giusto?
Informandomi su questa cosa ho scoperto che ciò che avevo da piccolo era una fimosi.
Il fenomeno che ho raccontato ora può essere considerato fimosi? Necessita di circoncisione?
O posso attuare della ginnastica prepuziale?
Grazie mille in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

quello che ci scrive fa pensare ad un anello fimotico più che una fimosi vera e propria.

Ora, vista la sua giovanissima età, bene parlare del suo problema con i suoi genitori, se presenti e poi risentire in diretta sempre il suo andrologo di fiducia e con lui valutare quale sia la soluzione terapeutica piò idonea alla sua attuale situazione clinica (intervento, ginnastica prepuziale?).

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica in diretta rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare un’indicazione terapeutica corretta e che i consigli forniti via internet vanno sempre intesi come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 483XXX

Grazie mille della risposta dottore.
Ne ho già parlato con i miei genitori ma inizialmente non erano convinti per via del fatto che ultimamente sono molto ipocondriaco (ma questo del prepuzio è un fenomeno che vedo e c'è)
Ora sono riuscito a convincerli per una visita dall'urologo.
Inoltre da più o meno 3 anni ho un problema a cui non avevo mai fatto peso prima.
Se penso a qualcosa di erotico, di altamente sessuale, ma senza toccare il mio pene,non riesco ad avere un'erezione.
Riesco ad avere un'erezione solo se comincio a massaggiarlo. È come se avessi bisogno di un qualcosa di materiale, come se la mia soglia di eccitazione richieda un qualcosa di vero, presente, per avere l'erezione. Inoltre quando lo massaggio e mi masturbo nella maggior parte dei casi l'erezione non è forte, il pene non diventa molto duro e se provo a piegarlo riesco (ovviamente fino ad un certo punto). Devo essere molto eccitato perché l'erezione sia forte.
Il fatto è che ricordo che quando ero più piccolo la situazione era diversa, quando cominciai a masturbarmi all'età di 12-13 anni l'erezione era molto forte e avevo erezioni anche pensando a scene di sesso.
Ora se guardo un video porno senza toccarmi non succede niente. Come devo fare?
Anche se penso alla mia ragazza è raro che si verifichi un'erezione, e se si verifica è debole. Mentre se sto con lei e abbiamo rapporti sembra essere abbastanza forte.
Ma comunque noto che il pene non si "alza". Diventa duro, si ingrandisce e si alza leggermente da diventare più o meno parallelo al pavimento. Inoltre non riesco a capire se ho delle erezioni notturne, mentre per quanto riguarda quelle mattutine a volte mi sveglio col pene leggermente in erezione, ma non si verifica mai il fenomeno dell' " alzabandiera". Come devo fare? Sono disperato dall'idea di avere una disfunzione erettile a 17 anni. Il fatto che non abbia quasi erezioni mattutine implica che le cause di una probabile disfunzione erettile siano organiche e non psicologiche?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

tutti i suoi dubbi e le sue paure vanno ora valutate e discusse in diretta con bravo ed esperto andrologo.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 483XXX

Grazie mille dottore, la aggiornerò.

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006