Utente 483XXX
Buongiorno, sono in terapia con Aisoskin 30mg/die da circa 4 mesi ed ho notato un forte calo del desiderio con conseguente deficit di erezione durante questo periodo; esistono evidenze che provino una correlazione tra l'assunzione di isotretinoina e i suddetti disturbi? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

l'assunzione di Isotretinoina può, in alcune classi di pazienti, determinare un innalzamento dei valori dei grassi nel sangue, dei trigliceridi o del colesterolo e forse, in questa prospettiva, si può pensare come capace di determinare disturbi dell'erezione che però non sembra essere l'effetto collaterale più significativo del farmaco in questione.

Detto questo comunque bene ora risentire in diretta sempre il medico che le ha indicato questa strategia terapeutica.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 483XXX

Grazie della celere risposta. Ho letto che durante l'assunzione di isotretinoina, o dopo la sospensione del farmaco, può verificarsi un effetto collaterale definito PISS (post isotretinoin sexual syndrome). Che si tratti di questo?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Da questa postazione difficile dirlo.

In questi casi si ricordi comunque che la visita medica in diretta rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare un’indicazione terapeutica corretta e che i consigli forniti via internet vanno sempre intesi come meri suggerimenti di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 483XXX

Ho già effettuato una visita andrologica nella quale è stata riscontrata ecograficamente una cisti della testa dell'epididimo di circa 1 cm. Altre cause organiche sono state escluse. Le erezioni mattutine spontanee sono normalmente presenti. Ora, la mia domanda è: escluse le cause organiche, è possibile provare la correlazione tra assunzione del farmaco e calo del desiderio/disfunzione erettile oppure sarà possibile verificarne il nesso solamente con la sospensione della terapia?

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le ho già risposto che: "l'assunzione di Isotretinoina può, in alcune classi di pazienti, determinare un innalzamento dei valori dei grassi nel sangue, dei trigliceridi o del colesterolo e forse, in questa prospettiva, si può pensare come capace di determinare disturbi dell'erezione che però non sembra essere l'effetto collaterale più significativo del farmaco in questione."

Senta il suo specialista di riferimento e, se le viene consigliato, provi a sospendere l'assunzione del prodotto in questione.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

il "calo" del desiderio potrebbe dipendere da fattori ormonali , emozionali, relazionali. qualche volta un maschio che non senta più di avere delle erezioni "ottimali" potrebbe sviluppare un minore interesse di tipo secondario
la favola di Plauto "la volpe e l'uva" è una valida interpretazione
ne parli con il suo andrologo
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org