Utente 486XXX
Buongiorno
Ho 63 anni causa PSA molto alto (12,6) , non avendo sintomi particolarmente evidenti, in accordo con il mio medico , ho effettuato una RSM multiparametrica alla prostata di cui riporto la relazione:
Prostata di volume aumentato , dismorfica per piccolo vallo mediano, globalmente ipertrofica,del diametro trasverso di circa 52mm, con impronta sul fondo vescicale.
Il segnale ghiandolare appare notevolmente disomogeneo per fenomeni di infiltrazione fibroialina e di metaplasia adenomatosa.
Non evidenza , peraltro, di foci di anomalo o asimmetrico enhancement dopo mdc, nè di alterazioni di segnale del tessuto adiposo periprostatico.
Regolari le vescichette seminali.
Non visibilità di linfoadenopatie dei distretti in esame
Vescica a pareti ispessite ma a contenuto di segnale regolare.
non evidenza di lesioni ossee di tipo focale dei segmenti in esame.
R.a. microdiverticoli del sigma.
Sono molto preoccupato per quella dicitura "infiltrazioni fibroialina e metaplasia adenomatosa" perchè reduce da Tiroidectomia tiroidea, nel 2006 , per carcinoma poco differenziato e da lobectomia lobo inferiore polmone dx , nel 2015, per Adenocarcinoma lepidico.

Grazie , aspetto ansioso una sua risposta.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Il responso della risonanza parrebbe essere negativo per lesioni prostatiche sospette per degenerazione tumorale: <<< ... non evidenza di foci di anomalo o asimmetrico enhancement dopo mdc, nè di alterazioni di segnale del tessuto adiposo periprostatico ...>>>. Si parlerebb quindi solo di ingrossamento benigno. Il riscontro di un PSA francamente elevato in casi di ingrossameneo benigno particolarmente "florido" o con coesistenza di infiammazione non è raro. Un tempo la conferma della diagnosi non tumorale era direttamente istologica mediante biopsia, oggi la risonanza è in grado di dirci qualcosa di più in anticipo. Ora il suo urologo di riferimento deciderà se dare fiducia a questo risultato (se non si crede a questa indagine allora perché la si consiglia?) oppure eseguire comunque i prelievi bioptici per eccesso di scrupolo.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 486XXX

Grazie Dott.re
La sua sollecita risposta mi ha tranquillizzato.
solo un'altra domanda, cosa vuol dire:
"Il segnale ghiandolare appare notevolmente disomogeneo per fenomeni di infiltrazione fibroialina e di metaplasia adenomatosa".

Grazie ancora e
Buona domenica

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Alterazioni presumibilmente benigne.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 486XXX

Grazie Mille dott.
per la sua disponbilità .
Buona serata