Utente 492XXX
Salve Mi chiamo Dario dalla Prov di Salerno,ho 29 anni padre di 2 figli sono un operatore socio sanitario spero in un aiuto vostro in modo tale da indirizzarmi a risolvere questo piccolo problemino che mi attanaglia da mesi.Sono un ragazzo sanissimo faccio sport normale insomma sto bene..Da circa tre mesi soffro di lievi fastidi ai testicoli intermittenti generalmente non riesco a capire il punto preciso ma il più delle volte e a sinistra anche palpando nella zona non riesco a trovare il punto giusto.C’e’ da dire che toccandoli solo il sinistro e un po piu sensibile del destro ma niente di insolito ,non avverto tanto dolore.Esempio ,il fastidio avviene quando a volte provo a incrociare le gambe o faccio un movimento brusco o nei cambi di direzione,o ancora quando tenendo mio figlio di solo 1 anno e mezzo giocando sulle gambe devo portarlo un po piu sopra dei testicoli perche’ giocando mi da un po di fastidio.La sera di solito da steso sul divano non ho tanto fastidio.Eseguo spermiocultura e mi da due batteri strafiloccocco e escheriche coli(rapporti solo con la mia compagna).Allora la visita dall urologo nulla da eccepire,molto bravo dicendo che nn c’è varicocele ed e’ tutto ok testicoli perfetti tuttok insomma solo un ectasia della vena e mi da bactrim 1 al gg per 10 gg e uroben integratori sicuramente per l’infezione,non contento perche’ il sintomo e’ ancora presente vado da un altro urologo sempre visita ecocolor doppler mi dice che e’ tuttok (testicoli perfetti tutto nella norma)ma un sosp varicocele e basta.insospettito vado da un radiologo che fa anche ecocolordoppler e quest ultimo mi dice che e tutt ok che vi e’ una iniziale ectasia di qualche vena del plesso pampiniforme nella parte a sinistra senza reflusso nella manovra di valsavia,dicendomi pero’ quest ultimo che qualche vena dilatata c’e’.La manovra di valsavia lo eseguita da disteso e non all impiedi.a giorni eseguiro’anche uno spermiogramma..Allora il succo di tutto cio’ e che siccome non ho nulla ai testicoli oramai e’ assodato possono si queste vene scaturirmi i fastidi??tra qualche giorno andro’ al san camillo da un radiologo intervenista per quest ultimo (e dico ultima visita perché mi sto scocciando veramente)consulto per vedere se operabile o no con la scleroembolizzazione..voi cosa pensate?? grazie assai

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2003
La sua storia non mi fa pensare ad un varicocele.
E'stata eseguita una esplorazione rettale nel sospetto di una prostatite? Una infiammazione prostatica irradia i fastidi proprio dove Lei riferisce di sentirli.
Cordialmente
Dott.Roberto Mallus

[#2] dopo  
Utente 492XXX

Si dottore ,proprio oggi sono stato a visita,i testicoli sono a posto un po dilatate le vene del destro ,ma ha escluso il varicocele e crede sia una prostatite,pero’ vuole vederci piu chiaro e’ mi ha detto di fare uno spermiogramma..(dove ho notato sia un po giallino)2 domande dottore?quando ancora possono durare questi fastidi lievi (sto finendo di prendere uroben matt e sera per mese,bactrim gia preso)e con lo spermiogramma che puo servire dato che ho gia 2 pargoletti.grazie per avermi dedicato un po del suo tempo.saluti

[#3] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2003
Il tempo dipene dal grado di infiammazione che da qui non posso valutare e chiaramente dalle cure, cmq eviti birra , cibi piccanti, e troppi caffe'.
La prostatite ,per sua informazione. puo dare un rallentamento nel movimento degli spermatozoi, puo' dare quindi occhio alla possibilità di un terzo pargoletto!
Dott.Roberto Mallus

[#4] dopo  
Utente 492XXX

Dottore grazie nn la disturbo piu posso solo mandarle tra una settimana lo spermiogramma qui su per vedere che ne pensa?grazie e cordialita’.