Utente 299XXX
Salve, i miei sintomi sono sempre stati archiviati come stitichezza da colon irritabile, ma io in realtá in bagno raramente non vado, il problema é che spesso mi capita di non riuscire a svuotare pienamente l'intestino come se l'ultimo tratto di feci rimanesse attaccato all'ultimo tratto di retto. Questa "abitudine" mi causa innanzitutto fastidi, bruciori e sensazioni di gonfiori al perineo e inoltre prostatiti recidivanti, che "ovviamente" colturalmente non risultano mai positive ad infezioni batteriche. Sinceramente sono stato visitato da piú di un proctologo, l'ispezione anale risulta soprattutto essere fastidiosa in presenza di prostatite e finisco con lo stare peggio e alla fine vengo sembre lasciato con integratori e lassativi con diagnosi di colon irritabile. L'ultimo proctologo ha rilevato ad ispezione digitorettale un leggero prolasso ma non é ha dato importanza. Sinceramente vorrei sottopormi autonomamente ad una defeco-rm o una manometria anorettale (o entrambe se necessarie) tra l'altro da fare in tempi non molto lunghi causa trasferimento in Spagna il 20 di questo mese e sinceramente vorrei partire scongiurando problemi anatomico-meccanici che potrebbe rispondere ad una sintoma da ostruita defecazione e che mi potrebbero condizionare problemi all'estero. Vi chiedo: le indagini sono condivisibili? Le strutture private di Napoli sono predisposte per questa tipologia di esami? Mediamente a quanto ammontano i costi? É necessaria l'impegnativa del medico? Ringrazio, anticipatamente!

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
A distanza e senza una visita non entro nel merito della diagnosi e non commento le sue convinzioni,
La mia risposta è per dare informazioni, anche ai numerosi utenti che ci leggono, sul tipo di esami da lei indicati.
La defecografia RX o RM e la manometria anorettale, sono indagini che vengono richieste dallo specialista
colonproctologo in relazione a quello che ha osservato alla visita, nel fine di confermare e documentare quello che ha evidenziato e ipotizzato.
Tali esami possono essere prenotati ed eseguiti in convenzione previa presentazione di "richiesta del medico curante".Possono essere eseguiti anche privatamente, ma non senza una prescrizione specialistica.Non conosco i costi.
Prego.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 299XXX

Dottore salve grazie per la risposta, un'ultima curiositá: é sostanziale la differenza di risultati tra una defecografia e una defeco rmn? A napoli pare che i centri privati siano predisposti solo per la defeco rmn. Grazie

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Si! preferisco una defecoRx ad una defecoRm fatta in posizione supina.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente 299XXX

Dottore fortunatamente sono riuscito a prenotare per questo mercoledi una defecografia. Con l'impegnativa del medico si tratta di un prezzo moderato a discapito di quello privato. Vorrei valutare i risultati di tale esame e poi, appunto, valutare se é il caso di svolgere anche una manometria anorettale. Anticipatamente le chiedo, essendo noi della stessa zona (Napoli), per quanto riguarda la manometria anorettale ci sono centri, che come nel caso della defecografia, con impegnativa del medico si può svolgere l'esame a prezzi "contenuti"?

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gastroenterologie universitarie:
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente 299XXX

Dottore scusi una domanda: posso assumere supposta Topster causa riacutizzarsi di una prostatite la sera prima della defecografia (ovvero stasera).

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Certo!
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#8] dopo  
Utente 299XXX

Dottore le allego il risultato della defecografia, se mi può aiutare ad interpretarla:

All'esame diretto, scavo pelvico di ampiezza regolare senza visibilitá di immagini x-opache a significato patologico.
L'esame è stato eseguito in proiezione LL, dopo iniezione di BaSO4 in sospensione densa, per via retrograda.

A RIPOSO: Giunzione Ano-Rettale (GAR) a livello del piano di riferimento. Regolare ampiezza dell'Angolo Retto-Anale (ARA).

IN CONTRAZIONE: Fisiologica risalita della GAR e chiusura dell'ARA.

IN PONZAMENTO: Discesa della GAR al di sotto del piano di riferimento. Aumentata ampiezza dell'ARA.

IN EVACUAZIONE: Regolare vuotamento dell'ampolla rettale.

[#9]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Tutto nelle norma.
Esame eseguito inutilmente a conferma di quanto le avevo scritto in precedenza: Sono indagini che vengono richieste dallo specialista colonproctologo in relazione a quello che ha osservato alla visita, nel fine di confermare e documentare quello che ha evidenziato e ipotizzato.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#10] dopo  
Utente 299XXX

Le devo dar ragione dottore! Ma io sono finito nella spirale del dolor pelvico cronico alias prostatite abatterica. A fine mese ho un appuntamento con l'urologo e neurologo Pesce a Roma, per intraprendere un percorso di modulazione e gestione del dolore pelvico. Rimango dell'idea che le mie abitudini intestinali siano la causa dei miei problemi e da come ho capito ciò che valuta anche il dottor Pesce, é una casistica tipica la mia ove il dolore genito-urinario crea una sorta di conseguenza a livelli del muscolo elevatore dell'ano (potrebbe essere questa la causa di questa impossibilità a espellere l'ultimo tratto di feci?!) e quindi le terapie in genere sono basate su miorilassanti e antidepressivi tricicli contro il dolore neuropatico e soprattutto sulla riabilatazione del pavimento pelvico seguendo il protocollo di Stanford ideato da Wise e Anderson. Lei cosa saprebbe dirmi nello specifico di questo protocollo?! Io a fine mese dovrei trasferirmi a Barcellona, fortunatamente mi sono giá informato esiste un centro che pratica tale riabilitazione quindi teoricamente non sarei costretto a restare in Italia per le riabilitazioni. A tal proposito lei ritiene che sia del tutto inutile svolgere una manometria anorettale? La ringrazio, anticipatamente, per il tempo dedicatomi.

[#11]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Vedo che lei ha studiato bene il problema, ma lasci che a porre la diagnosi sia lo specialista di riferimento.
Le ripeto, anche per gli altri utenti che ci leggono: condivido in pieno il protocollo terapeutico, ma POTREBBE NON ESSERE INDICATO NEL SUO CASO.
Prima la diagnosi e poi la terapia!
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#12] dopo  
Utente 299XXX

Ha ragione!
Dottore senta proprio qualche minuto fa mi é capitato di dover fare aria, al momento della flautulenza e come se fosse scoppiata una bolla, recatomi in bagno lo slip era macchiato di bianco (il bario) mentre pulitomi con la carta igienica c'era sangue e muco il tutto molto liquido. Dottore mi devo preoccupare?

[#13]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Direi che è necessaria una visita per chiarire che cosa ha sanguinato.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#14] dopo  
Utente 299XXX

Lei ritiene che per tamponare stasera sia il caso di utilizzare un cortisonico come Topster o una semplice crema tipo Proctogel?!

[#15]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non metterei nulla ed attenderei.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#16] dopo  
Utente 299XXX

Dottore ho seguito le sue istruzioni a non metter nulla. Oggi fortunatamente dopo l'evacuazione non c'é stata nessuna traccia di sanguinamento. L'unica é una certa tensione sul collo vescicale che mi da quasi la sensazione che questa tensione ostruisca un pò l'atto urinario. Un esame come la defecografia potrebbe comportare conseguenze all'apparato urinario, dato anche il sanguinamento di ieri? Mi scusi per il continuo disturbo.

[#17] dopo  
Utente 299XXX

Dottore mi scusi l'insistenza, quella tensione urinaria sembrava essere passata solo che oggi la prima pipí dopo l'evacuzione ho sentito un bruciore uretrale lancinante! Un esame come la defecografia a cui mi sono sottoposto, può provocare un'uretrite o infezioni/infiammazioni a livello urinario?

[#18]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
No!
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com