Utente 242XXX
Salve a tutti,
ho 28 anni e circa 10 giorni fa durante la minzione sentivo un bruciore sulla punta del pene. Controllando all'interno ho scorto all'estremità dell'uretra, una piccolo taglio. Mi sono recato dal medico per informarlo e mi ha consigliato un tampone. Fatto il tampone e l'urinocoltura, dalla seconda non è comparso nulla, mentre dal tampone è risultato streptococco beta emolitico B + stafilococco aureus. Il dottore mi ha consigliato quindi due compresse al giorno di Bactrim per 8 giorni e una bustina di utimac la sera prima di dormire. Ieri ho terminato gli otto giorni di cura (mentre sono al quinto giorno che prendo l'utimac) ma in questa settimana la situazione è solo peggiorata. In realtà prima di iniziare la cura antibiotica non sentivo nessun prurito perché il dolore del taglio si era calmato gia dopo poche ore; però a cura avviata ho iniziato ad avvertire lo stimolo di andare sempre a urinare, a volte dopo aver aspettato qualche minuto senza riuscire mi sentivo sempre la vescica piena. Questo è durato solo un paio di giorni (ora sento ancora il bisogno di svuotare spesso la vescica ma non come prima). Dall'altro ieri però (e quindi al 6 giorno di antibiotici) ho ricominciato a sentire una sensazione di solletico sulla punta del pene, e da allora mi sento sempre bagnato e dall'uretra fuoriesce una sostanza trasparente e inodore. Non è continuo a volte devo spremere per vederla. Non sono sicuro di averla sempre avuta questa cosa è normale? Inoltre a volte sento delle fitte al testicolo destro, lievi e rare. E' probabile che la cura non abbia fatto effetto e l'infezione sia peggiorata? oppure il problema non era solo all'uretra ma anche a livello della prostata? Sono un po' ipocondriaco e non ci metto molto a fissarmi su dei sintomi.. Ringrazio tutti coloro che risponderanno!

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissimo

direi di non manipolare troppo la zona e di rivolgersi prontamente al Venereologo per capire se si è innanzi ad un'uretrite e in tal caso di quale natura.

Eviti inoltre terapie fai da te, spesso dannose in questi casi

saluti!
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it