Utente 476XXX
Salve a tutti. Sono un ragazzo di 18 anni. Era da 4 giorni che avvertivo un fastidioso dolore/bruciore durante e dopo la minzione. E quindi ho sospettato di una infezione alle vie urinarie o una cosa simile. Non ho avuto sintomi particolari solo quel fastidioso dolore che poteva durare anche 10/15 minuti dopo la minzione. Ma stranamente da ieri il dolore è scomparso all'improvviso e non averto più nulla sembra come se fosse tornato tutto alla normalità. Secondo voi a questo punto mi conviene fare un controllo per vedere e per assicurarsi che non ci sia nulla? Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Questi fastidi vescicali che scompaiono all'improvviso fanno sempre pensare all'avvenuta espulsione di un piccolo calcolo, che si è comportato come spina irritativa nella fase in cui è passato dall'uretere alla vescica, ovvero il tratto meno compiacente di tutto il percorso. Non è la sola causa possibile, ma certamente la più suggestiva. Se i disturbi sono scomparsi del tutto in modo stabile, la valutazione specialistica non è urgente, ricordi comunque che tutti i maschi in età adulta dovrebbero farsi controllare dall'urologo almeno una volta ogni 10 anni, anche in mancanza di disturbi evidenti.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 476XXX

Ho capito. Comunque un altra cosa, mi sono accorto che quando premo più o meno dove si trova la vescica avverto una specie di fastidio. Ora lo so che quando la vescica è piena è normale che si senta un po' di fastidio, ma dopo aver urinato non credo. Può darsi che abbia ragione lei, possono essere dei calcoli che irritano le vie urinarie.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Se il dolore è davvero scomparso, il calcolo certamente se ne è già andato, tenga conto che è quasi impossibile recuperare qualcosa non più grande di 2-3 mm, ma che quando si tova al punto "giusto" è in grado di causare notevolissimi fastidi.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing