Utente 508XXX
Salve,
sono un ragazzo di 27 anni, da un anno circa con la nuova partner pratico sesso circa 3 volte la settimana, non protetto.
Fino a 2/3 mesi fa avevo un leggero screpolamento della parte superiore della pelle del pene (PREPUZIO), che coinvolgeva una fascia di circa 1 cm.
Da 3/4 giorni, sempre nella stessa zona, ho più secchezza e un taglio superficiale.
L'altro ieri mattina, appena sveglio, ho avuto difficoltà a far fuoriuscire il glande dal prepuzio, perchè risultava particolarmente secco ed aveva perso parecchia elasticità.
Sto applicando delle creme idratanti e sembra vada meglio, a livello di elasticità, ma ho ancora un colorito biancastro e sto cominciando a perdere qualche parte di pelle secca, il taglio sembra stia guarendo.
Leggero bruciore quando urino e leggero bruciore e prurito sulla zona interessata.
Visto che non ho mai avuto il problema di questa gravità e per così tanto tempo (al max 2 giorni), sapete dirmi se può essere Candida o altra patologia? O semplicemente una reazione alla frizione nei rapporti sessuali?
I rapporti durano mediamente non sotto i 20 minuti, la mia ragazza soffre di una lieve cistite.

Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

situazione clinica la sua particolare e, in qualche modo, da considerare "complessa"; in questi casi, senza una valutazione clinica diretta, è purtroppo impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire la causa del suo problema e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare poi eventualmente, quando possibile, un’indicazione terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com