Utente 412XXX
Buongiorno
vorrei conoscere quale è l'esatta procedura per eseguire questo esame perchè in rete ho trovato due modalità:
1. Viene inserito un catetere in fossa navicolare e il liquido viene iniettato fino a raggiungere la vescica in modo da avere lo stimolo. Quindi il catetere viene tolto e il paziente può espellere.
2. Viene inserito un catetere fin dentro alla vescica e iniettato il liquido direttamente dentro poi viene tolto come sopra.

Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
1) Questa tecnica è la uretro-cistografia retrograda, che si richiede per lo studio specifico delle stenosi dell'uretra;
2) questa tecnica è la cistrografia con uretrografia minzionale, che si esegue per lo studio della vescica e del collo vescicale.
Le differenze sono modeste, ovviamente sta allo specialsita richiedere l'indagine che ritiene più opportuna.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 412XXX

Ma in caso di sospetta stenosi non è pericoloso utilizzare il secondo metodo?
Non sarebbe meglio riempire la vescica per via retrograda utilizzando il primo metodo? Ho letto che si fa anche questo.
Grazie.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Tutto sta ovviamente nella sensibilità di chi inserisce il catetere, che comunque e molto morbido ed in caso di ostacolo si fermerebbe senza causare danno. D'ogni modo il suo urologo, che conosce bene la situazione, è certamente in grado di consigliare la procedura opportuna.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing