Utente 389XXX
Salve!
Scrivo perché preoccupata da alcune analisi di mio padre, 58 anni.
In seguito a dolore intenso al coccige ha eseguito una RM del sacro coccige.
La RM non ha rilevato nulla a livello osseo, ma viene così riportato:
"Collateralmente si segnala incremento dimensionale della prostata che impronta nel cui contesto si apprezzano aree nodulari a segnale aumentato nelle sequenze a TR lungo"
Il medico di base gli ha quindi detto di rivolgersi ad un neurologo dopo aver effettuato esami del sangue /valori PSA
Oggi abbiamo il referto:
PSA: 4. 2
PSA libero: 1, 029
Rapporto: 0, 24

Sono molto preoccupata e in attesa della visita urologica prevista in settimana, vorrei delle delucidazioni sulla situazione.
Grazie e buona giornata.

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Il PSA è minimamente al di sopra dei limiti normali per l'età, il rapporto PSA libero/totale è compatibile per un ingrossamento adenomatoso benigno, che è quanto pare evidenziare la risonanza magnetica, anche se effettuata non con tecnica specifica per la prostata (multi-parametrica). La valutazione specialistica sarà comunque importante, poiché la palpazione diretta dimostra dettagli che nessun accertamento strumentale potrà determinare. D'ogni modo, non vediamo motivo di eccessiva preoccupazione.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing