Utente 106XXX
Buonasera a tutti,

vorrei segnalare un problema che mi afflige da tempo:
da quasi un anno ho rapporti con la mia attuale ragazza che ha la mia stessa eta'.

Per entrambi e' la nostra prima esperienza.

Siamo arrivati pian piano alla prima volta, senza costrizioni...poi tutto e' successo da solo.

Da quella volta i rapporti si sono susseguiti con un problema: la mia durata che varia a seconda delle posizione.

Se sono io sopra diciamo che la durata e' di circa 3 minuti,circa 10 spinte.
Se lei e' sopra duro di piu', ma io arrivo sempre prima.
Lei impiega molto piu' tempo di me.


Mi demoralizzo molto, penso che sono alle prime armi, ma mi domando:
e'normale?
Ho qualche problema?

Attendendo una Vostra risposta porgo
Distinti Saluti.

P.S.
Noto che non ho problemi di erezione, anzi il pene va in erezione facilmente.
Puo' essere anche questo un problema?

[#1] dopo  
Caro signore,
lei forse fa riferimento ad una certa rapidità nel raggiungere l' eiaculazione. Invece di demoralizzarsi le consiglierei di consultare un collega, che le dica come stanno le cose circa questa rapidità che può avere cause psicologiche (fra cui anche inesperienza) il più delle voilte, oppure fisiche. Faccia sapere se vuole.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 106XXX

Grazie Dottore per la risposta.

Si, faccio riferimento alla rapidita' nel raggiungere
l'eiaculazione...

Ma quindi puo' anche essere dovuto all'inesperienza...

Ma quando trovero' i "tempi giusti"?

[#3] dopo  
Gentile Lettore,
l'ejaculazione precoce non è un probleme di esperienza.
E' un problema e basta; crea spesso difficoltà con se stessi e con la partner specie se trascinato, sminuito o addirittura non confessato. Si cura bene e dà ottimi risultati.
Va affrontato con uno specialista.

Cordiali saluti
Dott. Giuseppe MAIO - Andrologia e Chirurgia Andrologica a Padova - Rovigo - Ferrara - Mantova

www.andrologiamaio.it

[#4] dopo  
Caro signore,
una situazione dioventa problema quando non si sa come risolverla. Noi siam qua.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2000
caro lettore,

è abbastanza "normale" che un maschio alle prime esperienze sessuali possa essere disturbato da una scarsa "gestione" della eiaculazione che può sembrare troppo veloce rispetto alle proprie esigenze ed alle necessità della partner.
Credo sia opportuno non farsene un "problema" ma cercare di vivere il rapporto sessuale senza l'assillo del cronometro o del "segna spinte" ma semplicemente cercando di avere un momento di piacere .
magari un successivo rapporto potrebbe mostrare una "tempistica" migliore.
Se si sente "disturbato" da tale problema veda di consultare uno specialista ( a Catania alla Andrologia del reparto di Urologia).
Cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#6] dopo  
Utente 106XXX

Ringrazio tutti i Dottori intervenuti per
esprimere i loro pareri medici e consigli "umani".

Cerchero' di fissare un appuntamento, il prima possibile,
con un esperto della mia citta', per capire, per controllare, per essere consigliato.

Non manchera' da parte mia il comunicarvi l'esito.

Grazi e cari saluti.

[#7] dopo  
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

nell'attesa della opportuna valutazione andrologica ed oltre alle corrette indicazioni ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=27950.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#9] dopo  
Dr. Maurizio Pedone

20% attività
0% attualità
8% socialità
SARONNO (VA)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2008
Le suggerisco un piccolo trucco: reciti mentalmente è ovvio la tabellina delle moltiplicazioni; magari cominci da quella del 6 poi 7 8 e 9; vedrà che funziona.
Dr. Maurizio Pedone

[#10] dopo  
Caro signore,
non tenga quanto quanto suggerito dal collega, non si va da nessuna parte, le manovre distrattive come quella suggerita inducono deficit orgasmico o addiritttura defit erettile.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

rinforzando i concetti espressi dal collega Cavallini,
non segua le inutili e "banali" indicazioni "odontoiatriche" del collega Pedone.

E' come se noi pretendessimo di dare una indicazione precisa e corretta su come trattare correttamente una carie dentale.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com



Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com