Utente
Buongiorno, in seguito ad un fastidio al fianco sinistro ho eseguito un'ecografia a reni ed addome che ha evidenziato una possibile anomalia del giunto uretrale a sinistra.
In famiglia abbiamo un paio di casi con questa patologia tra cui mio padre, essendo io un tipo molto ansioso ho cominciato a dubitare di tutto e pensare che si possa trattare di altro, la visita urologica fatta conseguentemente all'ecografia confermerebbe l'ipotesi dell'anomalia del giunto ed esclude la presenza di masse palpabili.
Secondo lo specialista nn sarebbe il caso di operare ma consiglia e richiede una tac con liquido di contrasto.
Quello che chiedo è: "devo preoccuparmi che possa essere qualcosa di tumorale?
".
Grazie per le risposte

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
No, non deve preoccuparsi. La TAC confermerà la diagnosi e molto probabilemente non vi saranno altre cose da fare.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta.Le mie preoccupazioni nascono dal fatto che il medico che ha fatto l'eco è rimasto molto sul vago limitandosi a dire che sul fianco sinistro c'era un'anomalia.Non essendo medico alla parola "anomalia"ho subito pensato a qualcosa di davvero brutto.Successivamente non ha fornito spiegazioni.L'urologo dopo aver palpato la zona ha escluso qualcosa di brutto come già ho spiegato.Approfondendo con mio padre ho scoperto che il suo problema è diverso,lui mi parla d'inginicchiamento dell'uretere,è una diagnosi fatta nel 1976 con tutti i limiti di quel periodo.Altri in famiglia hanno problemi renali,mi chiedo se tutto questo possa essere in qualche modo collegato al mio problema.Per un periodo ho anche notato l'urina più scura e maleodorante accompagnata da un leggero bruciore al glande ma bevendo adesso circa 2L d'acqua al giorno il problema sembrerebbe rientrato,è possibile che si tratti di renella scappata all'ecografia?
Ringrazio anticipatamente per le risposte

[#3]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Come le abbiamo già scritto, è molto probabile che lei sia portatore di una lieve malformazione renale, come altre persone nella sua famiglia, ma questo non vuole assolutamente dire che si debba per forza intervenire. Buona parte di questi casi vengosno semplicemente seguiti nel tempo con controlli successivi.D'ogni modo, il suo urologo deciderà certamente per il meglio.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio,ho solo un'ultima domanda,può un'infiammazione creare idronefrosi?

[#5]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Sostanzialmente no.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#6] dopo  
Utente
Grazie dottore.Ancora una curiosità.L'assenza d'emoglobina nelle urine può essere interpretata come assenza di sangue nelle stesse?Partendo dal presupposto che comunque anche tutti gli altri valori dell'analisi delle urine sono nella norma

[#7]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Vi può essere emoglobina nell'urina anche in assenza di globuli rossi nel sedimento, ma solo nelle condizioni di emolisi per motivi extra-renali, tutto sommato piuttosto rari.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#8] dopo  
Utente
Grazie,invece è impossibile il contrario?Cioè sangue nelle urine senza emoglobina?

[#9]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Esatto
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing