Utente
Salve Sn un ragazzo di 24 anni oggi mi è arrivato il referto di una rm con contrasto addome inferiore per una pallina che sentivo al perineo, nell'esito c'e' scritto che è una ciste di 12 per 5 ml nulla di particolare ma la cosa che non mi torna è la seguente:NEL VERSANTE PROFONDO DEL SOLCO INTERGLUTEO SUBITO POSTERIOENTE AI CRUA DEI CORPI CAVERNOSI EVIDENTI PICCOLE STRIE DI FIBROSI E DI SCLEROSI DEL TESSUTO ADIPOSO CHE SI PROLUNGANO VERSO LE FOSSE ISCHEO RETTALI.
, IL QUADRO NON DIMOSTRA SICURE LESIONI FOCALI OCCUPANTI SPAZIO.
poi per il resto dice che tutto è in regola compresi sfinteri anali.
, nelle conclusioni c'è scritto:NON APREZZABILI Attualmente LESIONI DEGLI ORGANI PELVICI, PICCOLA CISTI DELL'UTRICOLO.
ISPESSIMENTO DEL TESSUTO ADIPOSO DEL VERSANTE INFERIORE DELLE FOSSE ISCHEO RETTALI.
nel referto non c'è scritto si consiglia visita specialistica e nn ne capisco il motivo.
, ho chiamato il medico e mi ha detto che è negativa, io nn riesco a capire se quelle che ho ho sono lesioni?! , appena ho letto sclerosi ho pensato alla Sclerosi multipla ma nn penso sia possibile perché ho fatto una angio rm vasi intracranici che nn ha rilevato nella nell 'encefalo a parte una area di alterato segnale di 3 ml, e un ispessimento dell' ipofisi.
, ma il neurochirurgo mi ha detto che nn è assolutamente niente.
Quello che oggi vi chiedo cortesemente è: e' possibile che queste strisce fibrotiche siano dovute alla sclerosi multipla?
Poi.
, mi spiegheresti gentilmente i termini che hanno citato nel referto fibrosi e sclerosi indicandomi se il mio caso è grave o meno.
Portate pazienza so di essere stato un po' stressante ma mi spavento facilmente.
, mi rendo conto dell'impossibilità della diagnosi a distanza e perciò vi chiedo gentilmente un parere in merito.
, grazie in anticipo e cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Nulla a che vedere neanche lontanamente con la sclerosi multipla, che è una malattia esclusivamente neurologica. Quanto descritto è un aspetto radiologico che disgiunto da sintomi e rilievi obiettivi alla visita non ha sostanzialmente alcun significato.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente
Quando non ho nulla? Perché quella scritta:IL QUADRO NON RISCONTRA SICURE LESIONI FOCALI non so cosa volesse intende., se nn c'è ne sono proprio o ce la possibilità che lo siano e poi nn so cosa sono se gentilmente mi fa una brevissima spiegazione gliene sarei grato., grazie ancora del consulto e cordiali saluti

[#3]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Si tratta sostanzialmente di un abituale giro di parole con cui il radiologo dice che in base a quanto osservato dall'esame egli non rileva lesioni sospette. Ovviamente le conclusioni di tutto ciò non dipendono però solo dal radiologo, ma anche dal medico o specialista che ha richiesto l'esecuzione della risonanza magnetica.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente
Grazie della sua risposta dottore, saluti.