Ipertermia oncologica

Trovati nr. 1 definizioni e significati

Dr. Carlo Pastore definizione in oncologia medica 4k

Si intende innalzamento della temperatura di un segmento corporeo affetto da neoplasia ad un valore compreso tra 42-43 °C mediante radiofrequenza. Si ottiene induzione di apoptosi, potenziamento locoregionale dell' immunità, > effetto di CHT e/o RT

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio

Contenuti correlati a "Ipertermia oncologica"

Tumore al PolmoneLe neoplasie polmonari (tumori polmonari) rappresentano un capitolo importante della patologia oncologica interessando un buon numero dei pazienti affetti da forme neoplastiche. vengono suddivise in due grandi categorie: tumori a piccole cellule (sclc, usando l'acronimo inglese) e tumori non a piccole cellule (nsclc)...

Consulti su "Ipertermia oncologica"

Oncologia medica
... è una terapia coadiuvante nella condotta terapeutica delle neoplasie. Nessuno direbbe mai che bisogna abbandonare le altre terapie per eseguire ipertermia ma certamente si può affermare che la combin
Oncologia medica
... Oncotherm con potenza massima di 150 watt. Se occorre trattare lesioni profonde sarebbe preferibile una apparecchiatura con maggior capacità di penetrazione profonda. Maggiori informazioni in merito
Oncologia medica
... capacitiva profonda a radiofrequenza e total body ad infrarosso. Riassumendo le caratteristiche dell'una e dell'altra possiamo dire che quella capacitiva profonda a radiofrequenza locoregionale ha at
Oncologia medica
... oncologica alla chemioterapia e/o radioterapia in una neoplasia del pancreas può essere utile nel potenziare le altre metodiche terapeutiche. L'ipertermia, come estesamente spiegato sul mio sito www.
Oncologia medica
... alle ossa, ai polmoni ed al fegato, ritornato dopo 11 anni. Ho letto che esiste una terapia coadiuvante della radioterapia (ho già effettuato 10 sedute) e della chemioterapia (che inizierò il 8 p.v.)
Radioterapia
... ad una condizione più sensibile per eventuali trattamenti, da sola ha poca utilità e sinceramente assieme a radio o chemioterapia sembra avere un vantaggio sostanzialmente marginale. L'adroterapi
Oncologia medica
... tosse stizzosa e forte dolore toracico e alla spalla praticava RMN torace e TC: a dx cospicua quota di versam a sede apico-parieto-basale con atelettasia de segm postero-basali;a dx in sede parailare
Oncologia medica
... assai assai seria. La terapia impostata è idonea, quantomeno per contenere la malattia e renderla stabile il meglio ed il più a lungo possibile. Il melanoma risente assai favorevolmente del controllo
Oncologia medica
... quali trattamenti chemioterapici sono stati eseguiti in precedenza: sulla base di questo si può tentare di impiegare un farmaco (o meglio una combinazione) che non sia mai stata eseguita. Inoltre bis
Oncologia medica
...terzo distale dell'esofago, alla giunzione tra esofago e stomaco potrebbe e non vi sono metastasi in altri organi, si può pensare ad un trattamento neoadiuvante combinato con chemioterapia, radioterap