Presentiamo un estratto del nostro Lavoro appena pubblicato sull'importante rivisita scientifica Journal of Clinical and Cosmetic Dermatology:

La sindrome da insensibilità agli androgeni (AIS) è una rarissima condizione ormonale associata a disturbi dello sviluppo sessuale con conseguente fenotipo variabile. L'AIS è classificato in Insensibilità agli androgeni parziale (PAIS) e Insensibilità completa agli androgeni (CAIS). La perdita di capelli nel modello femminile, noto anche come alopecia androgenetica femminile (FPHL), è stata generalmente considerata un disturbo androgeno-dipendente che rappresenta la controparte femminile della calvizie maschile. Tuttavia, la maggior parte delle donne con FPHL non ha altri segni o sintomi di iperandrogenismo e ha normali livelli di androgeni, indicando che la nostra comprensione della patogenesi del disturbo rimane incompleta.

 

Descriviamo una perdita di capelli di tipo fenotipico femminile che si verifica in un paziente con Sindrome da insensibilità agli androgeni completa (CAIS) caratterizzata da una carenza di steroidi 5-alfa-reduttasi 2, in cui abbiamo eseguito una terapia riparativa combinata non ormonale per capelli. (Low Laser / Led Light + infiltrazione subdermica locale del fattore di crescita dei capelli) e minoxidil topico al 5%, che ha portato a un risultato eccellente nella ricrescita dei capelli dopo 6 mesi. Alla luce di questi nuovi dati, un meccanismo alternativo indipendente dagli androgeni potenziale per il fenotipo FPHL merita di essere attentamente considerato, oltre a ripensare il termine identificativo di questo tipo di calvizie, in alopecia estrogenetica.