Le pazienti che soffrono di sterlità spesso sono preoccupate che il loro stile di vita sia in qualche modo responsabile per la loro incapacità di concepire.
Spesso la risposta è semplice, poichè sono pochi i fattori di questo tipo che possono davvero causare infertilità.

L'esercizo fisico moderato di per sè non causa disturbi ovulatori collegati alla sterilità. Programmi di esercizi estenuanti,invece, alterano l'asse neuroendocrino di entrambi i sessi. Nelle donne il flusso mestruale è un buon indicatore di ciò.

Amenorrea, sanguinamenti anomali e difetti della fase luteale (seconda fase del ciclo, subito dopo l'ovulazione) sono stati tutti osservati nelle atlete, particolarmente in quelle che perdono peso o che sono stressate nella preparazione degli eventi sportivi. Sembra che il mantenimento di un peso e di un contenuto corporeo di grasso critici siano necessari per avere mestruazioni normali.Le atlete spesso perdono massa grassa e aumentano i muscoli quando si allenano.

Lo stress sembra giocare un ruolo importante. Gli ormoni influenzati dallo stress, inclusi cortisolo ed endorfine , possono mediare la soppressione della secrezione delle gonadotropine (sostanze che stimolano la ovulazione) , provocando anovulazione e anomalie della fase luteale.
Questi cambiamenti, osservati nelle donne che si allenano strenuamente o che praticano sport a livello competitivo, non devono suggerire la necessità di interrompere l'esercizio fisico moderato, che può servire a sconfiggere lo stress durante i trattamenti per l'infertilità.

Tabacco e alcol sono stati studiati spesso in relazione alla sterilità. Il fumo di sigaretta può influire sulla fertilità attraverso meccanismi diversi. Le sostanze chimiche presenti nel fumo di tabacco possono alterare il metabolismo degli estrogeni. Le fumatrici vanno in menopausa più precocemente delle non fumatrici; questo fa pensare a un effetto del tabacco sulla deplezione (perdita) di ovociti. Numerosi studi hanno dimostrato che le fumatricihanno una probabilità del 20-30 % superiore di avere rapporti non protetti per 12 mesi prima di concepire.

Sebbene non esista una quantità di alcol sicura per le donne in gravidanza, il consumo moderato , in entrambi i partner, non sembra essere causa di infertilità. Un consumo eccessivo di alcol può invece avere effetti sull'asse ipotalamo-ipofisario e sui testicoli.

Non esiste dimostrazione che l'uso del monitor di un computer possa causare infertilità. Comunque, l'uso del computer espone gli utenti a bassi livelli di radiazioni elettromagnetiche, che, negli animali, hanno prodotto anomalie negli embrioni. Il numero di gravidanze patologiche nelle donne che lavorano al computer ha dato l'avvio a una serie di studi a riguardo, che non hanno dato risultati significativi sull'associazione tra utilizzo di computer e aborti spontanei, anomalie del feto o ritardi di crescita intrauterina.

Studi sulla possibile reazione tra introito di caffeina e infertilità hanno dato risultati inconsistenti.