DODICI REGOLE d'ORO

 

  • controlla sempre bene l’ambiente dove vivi e lavori: umidità, ventilazione dell’aria, luce ambientale e computer possono alterare la qualità della tua visione e modificare il film lacrimale e l’ammiccamento palpebrale
  • verifica sempre il contenuto dei prodotti che usi per l’igiene della casa, per la pulizia personale e per il lavaggio di indumenti e biancheria: prodotti molto aggressivi anche molto pubblicizzati aggrediscono tutte le nostre mucose e soprattutto gli occhi (federe dei cuscini, lenzuola, asciugamani)
  • valuta sempre bene i farmaci che assumi, o i colliri che instilli, molti hanno effetti indesiderati sugli occhi ed in particolare sull’occhio secco
  • evita di usare un trucco molto aggressivo e di passare spesso eye-liner, questa manovra spesso occlude gli sbocchi delle ghiandole lacrimali ed i puntini con le vie di deflusso nasolacrimali (dacriostenosi)

  • controlla il luogo dove dormi; che non ci siano troppe tende o tessuti (moquette) che possano assorbire tutta l’umidità di quel luogo. Inoltre fai cambiare l’aria spesso e fai entrare un pò di sole; aiuterà l’igiene di questo ambiente
  • ricorda di fare pause ogni 40 -50 minuti durante la tua attività lavorativa soprattutto se utilizzi un computer o se leggi molto libri: durante questa breve pausa di pochi minuti, guarda lontano fuori dalla finestra, migliorerai l’accomodazione, massaggia delicatamente gli occhi e fai roteare l’occhio all’interno del bulbo così da umettare e ricoprire completamente e correttamente con il fluido lacrimale protettivo la cornea e tutta la congiuntiva
  • durante esposizione alla luce solare ma anche solo all’ambiente esterno è buona norma utilizzare un paio di buoni occhiali da sole meglio se un po’ avvolgenti

  • se frequenti una palestra, una piscina, le terme o una vasca con idromassaggio ricordati che numerosi agenti infettivi o disinfettanti sono molto aggressivi per gli occhi
  • proteggere gli occhi con un occhiale con filtro protettivo contro la luce Blu prodotta da PC, tablet e smartphone può essere sempre utile
  • quando viaggi in auto, treno e soprattutto in aereo umidifica spesso i tuoi occhi con lacrime artificiali: vedrai meglio ed arriverai meno affaticato
  • metti nel tuo ufficio o sulla tua scrivania una piantina verde: migliorerà l’ossigenazione e la qualità dell’aria sul luogo di lavoro
  • una dieta ricca di antiossidanti, omega 3, frutta e verdura fresche e tanta acqua aiuterà a prevenire e curare un occhio secco

 

 

LUIGI MARINO  MD PhD

Direttore scientifico
CENTRO ITALIANO OCCHIO SECCO

profluigimarino@gmail.com