BROCCOLI: per proteggere le cartilagini, il cuore, lo stomaco e prevenire tante forme di cancro. Chi mi segue sa bene che la mia peculiarità e' proprio quella di trovare negli alimenti tutte le caratteristiche terapeutiche che essi contengono, ed oggi ne ho trovate tantissime nel broccolo.

Questo vegetale che appartiene alla famiglia botanica delle Crucifere, e che si chiama così per i suoi fiori a quattro petali disposti a croce, è ricco sia di vitamine: A, B, C e K, che di sali minerali: come potassio, ferro, fosforo, calcio e zolfo (a quest'ultimo si devono le caratteristiche dell'odore fastidioso durante la cottura).

Il broccolo contiene anche altre sostanze di grande valore terapeutico come: i fitoestrogeni che riescono a contrastare l’insorgenza dei tumori connessi all’attività degli ormoni, quali il cancro alla mammella e quello della prostata; addirittura pare che la pianta matura contenga l'indolo-3-carbinolo, che ha effetti inibitori specifici proprio sul cancro del seno. Il sulforafano risulta in grado di inibire la crescita delle cellule cancerose, contrastandone la riproduzione e potenziando l’attività di alcuni geni che hanno il compito di individuare e riparare il DNA danneggiato.

Studi preliminari indicano che i sulforafani dopo assorbimento siano metabolizzati e coniugati al glutatione a cui segue la via metabolica della cisteina, non si riportano tossicità, nè effetti collaterali significativi e non sono note controindicazioni particolari, eccetto l’ipersensibilità individuale.

Con una cattiva alimentazione troppo ricca di alimenti di origine animale e povera di cibo di origine vegetale, quando c’è un eccesso di fumo di sigaretta o di alcool, la neutralizzazione di questi radicali liberi non è più assicurata, quindi impostare un regime di prevenzione con prodotti a base di antiossidanti a mio parere sarebbe una buona abitudine!

Ovviamente oltre ad integrarci se riusciamo anche a inserire nella nostra alimentazione alcuni alimenti particolarmente ricchi di tali sostanze sarebbe ottimo. Il broccolo infatti argina con i suoi polifenoli e il sulforafano lo stress ossidativo individuale, responsabile di un invecchiamento precoce e di gravi patologie. Esso è tra le verdure con più alto contenuto in polifenoli, è stato evidenziato infatti che i germogli dei broccoli contengono una concentrazione di glucorafanina sino a 100 volte maggiore rispetto ai broccoli maturi e di vitamina C anche 200 volte superiore rispetto al seme.