0/0
Aggiungi ai preferiti

Corporoplastica correttiva


venerdì 2 marzo 2012 da Utente 242xxx
Salve a tutti...vorrei se possibile un piccolo parere da parte di esperti!! 10 giorni fa ho fatto un intervento di corporoplastica correttiva per una curvatura ventrale di circa 45 gradi, sono stati dimesso dopo 3 giorni e mi hanno prescritto solo antibiotici per 5 giorni!! dopo 3 giorni ho effettuato una visita di controllo, mi hanno detto che andava bene a parte un piccolo gonfiore per il quale mi hanno raccomandato di tenere il pene più in alto possibile e di stare a riposo!! Ho chiesto per le medicazioni...mi hanno detto che potevo farle anche a casa senza dover andare necessariamente in ospedale e mi hanno detto di applicare del mercurio cromo su tutta la parte dove sono i punti e successivamente garze sterili, da fare a giorni alterni!! E' normale che non mi sia stato prescritto nient'altro??pomate o altro?? Comunque sto facendo le medicazioni così come mi hanno detto e vorrei sapere se è normale e se si può evitare che le garze si attacchino alla ferita, ogni volta è un dolore atroce...io ho provato a mettere del mercurio cromo anche sulle garze, imbevendole pensando che magari con l'umido non si attacchino più, ho fatto bene o può essere dannoso troppo mercurio?? Un'altra cosa, ho notato dopo l'intervento che sull'asta del pene sono presenti macchie sulla pelle nerastre, suppongo ematomi, che ora durante le medicazioni se ne vengono attaccate alle garze, tipo pelle morta...anche questo è normale???Grazie in anticipo dell'attenzione e della cordialità :)!!!

Segnala allo staff

Risponde dal 2011 il medico

Dr. Paolo Piana

Specialista in:
Urologia

Esercita a:
TORINO (TO)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 614
indice medicitalia
Gentile giovanotto,
tutto sommato mi pare che la situazione sia compatibile con il tempo trascorso da un intervento di questo tipo. Vedrà che tra un paio di settimane la situazione sarà praticamente stabilizzata. Per il problema della medicazione, se non lo ha già fatto chi la sta seguendo, le consiglierei di utilizzare delle garze "vaselinate" ovvero "Fitostimoline" o simili, che potrà facilmente procurarsi in farmacia.

Saluti

Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
venerdì 2 marzo 2012, dopo 37 minuti
replica #1  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2000 il medico

Dr. Gino Alessandro Scalese

Specialista in:
Urologia

Perfezionato in:
Andrologia

Esercita a:
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 500
indice medicitalia
Gentile utente,
quanto da lei descritto sembra essere un nromale decorso post-operatorio. Finchè ci sono i punti è necessario fare frequenti medicazioni come indicatole, proprio per prevenire infezioni in una area come quella genitale molto ricca di germi. Per evitare che le garze si "attacchino" alla ferita cerchi di non fare aderire in quell'area la medicazione eseguendola in maniera più blanda. Le macchie "nerastre" in effetti sono delle zone di ematoma anch'esse normali nel post-operatorio. Continui i normali controlli post-operatori.

Cordiali saluti
Gino Scalese
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
venerdì 2 marzo 2012, dopo 1 minuti
replica #2  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 242xxx
Buongiorno, grazie mille per l'attenzione!!
Per le medicazioni allora proverò queste garze vaselinate che no, non mi erano state consigliate!! Vorrei inoltre chiedere qualche altra delucidazione se possibile...durante le medicazioni non devo lavare per niente la parte con i punti??con qualche soluzione disinfettante magari?! Un'altra cosa, ho notato che adesso il pene tende verso sinistra, sto avendo delle erezioni involontarie la mattina presto e si nota ovviamente che ha assunto una diciamo leggera curvatura verso sinistra, cosa che però si nota anche a riposo!! volevo chiedere...è una curvatura residua che si risolverà col tempo??oppure può essere definitiva?? Grazie mille per la cortese attenzione!!!

sabato 3 marzo 2012, dopo 19 ore
replica #3  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2011 il medico

Dr. Paolo Piana

Specialista in:
Urologia

Esercita a:
TORINO (TO)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 614
indice medicitalia
Gentile. Signore,
per la medicazione si regoli come per qualsiasi tipo di ferita, prima lavi con soluzione fisiologica o acqua ossigenata, poi passi un poco di disinfettante, lasci asciugare, metta la garza vaselinata a collarino e copra il tutto con garza sterile. Per quanto riguarda eventuali incurvamneti residui, non è ovviamente ancora il momento per poter valutare.

Saluti

Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
sabato 3 marzo 2012, dopo 1 ore
replica #4  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2000 il medico

Dr. Gino Alessandro Scalese

Specialista in:
Urologia

Perfezionato in:
Andrologia

Esercita a:
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 500
indice medicitalia
Gentile utente,
oltre le ottime indicazioni riferite dal collega penso che dopo corporoplastica possono essere normli lievi curvature residue.

Cordiali saluti
Gino Scalese
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
domenica 4 marzo 2012
replica #5  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 242xxx
Grazie mille Dr. Piana e Dr. Scalese!
Ho comprato le garze vaselinate..di attaccare si attaccano lo stesso, ma di meno fortunatamente!! Ora sto notando un'altra cosa, siccome non mi è stata fatta una circoncisione totale, ma è rimasta della pelle...questa sul lato destro del glande, si è gonfiata un po', da cosa può dipendere?? Cmq fra 3 giorni ho il controllo in ospedale, speriamo bene!!
Grazie mille per la cortese attenzione!!!

martedì 6 marzo 2012
replica #6  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2011 il medico

Dr. Paolo Piana

Specialista in:
Urologia

Esercita a:
TORINO (TO)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 614
indice medicitalia
Gentile giovanotto,
soprattutto stia sereno (! ! !) e vada a farsi controllare tra tre giorni.

Saluti

Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
martedì 6 marzo 2012, dopo 31 minuti
replica #7  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2000 il medico

Dr. Gino Alessandro Scalese

Specialista in:
Urologia

Perfezionato in:
Andrologia

Esercita a:
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 500
indice medicitalia
Ok! Ci faccia sapere.

Cordiali saluti
Gino Scalese
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
martedì 6 marzo 2012, dopo 5 ore
replica #8  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 242xxx
Salve di nuovo, vi aggiorno sulla situazione...
stamattina ho effettuato il controllo in ospedale, il medico mi ha detto che sta andando tutto bene :) mi ha sospeso il mercurio cromo e mi ha prescritto delle bustine di Euclorina da diluire in 1 litro d'acqua bollita, per lavare il tutto e poi della crema Gentalin da applicare 2 volte al giorno, per 7 giorni!! Per quanto riguarda la curvatura...mi ha detto che curvature residue lievi sono frequenti, quindi mi sto iniziando ad abituare all'idea, l'importante che il grosso sia fatto...ora speriamo solo in un accorciamento non troppo accentuato!! Non mi ha prescritto altri controlli, mi ha detto di tornare solo in caso succedesse qualcosa...una cosa che non ho chiesto è per quanto tempo dovrò fare i lavaggi con le bustine di Euclorina ??Grazie come al solito per la cortese attenzione...:) :)

Buona Giornata!!

giovedì 8 marzo 2012
replica #9  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2011 il medico

Dr. Paolo Piana

Specialista in:
Urologia

Esercita a:
TORINO (TO)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 614
indice medicitalia
Gentile giovanotto,
direi che tra 7 giorni potrà considerarsi guarito, almeno dal punto di vista della ferita chirurgica. E' ovvio che all'inizio l'uso dell'organo potrà essere un po' doloroso, in genere per una stabilizzazione definitiva ci vogliono un paio di mesi almeno.

Saluti

Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
giovedì 8 marzo 2012, dopo 1 ore
replica #10  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 242xxx
Grazie mille, spero proprio sia così :)!! Per ora mi ha consigliato il medico di tenerlo ancora in alto perchè dice che c'è ancora edema, secondo lei dopo questi 7 giorni posso diciamo lasciarlo libero??? come mi accorgo se mi conviene farlo o ancora no???

Grazie, buona giornata!!

venerdì 9 marzo 2012, dopo 21 ore
replica #11  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2011 il medico

Dr. Paolo Piana

Specialista in:
Urologia

Esercita a:
TORINO (TO)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 614
indice medicitalia
Gentile giovanotto,
la prossima volta che va dal medico, si scriva prima tutte le domande che desidera porgli, così non dimenticherà nulla e riceverà contemporaneamente il massimo delle informazioni necessarie ...
Sono contento per lei che il suo problema sia stato risolto in modo brillante e veloce, tra 7 giorni sarà solo più un ricordo.

Saluti

Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
venerdì 9 marzo 2012, dopo 16 minuti
replica #12  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 242xxx
Salve di nuovo,
sono all'ultimo dei 7 giorni di lavaggi e gentalin, la situazione sembra essersi abbastanza normalizzata, almeno per quanto riguarda la curvatura! La curvatura residua verso sinistra sembra fosse solo un'impressione o se c'è è molto molto minima :)!!per quanto riguarda la circoncisione, non vedo troppi miglioramenti, sono rimasti ancora alcuni punti ed il gonfiore della pelle sul lato destro stenta a togliersi. Invece sulla parte inferiore, diciamo dove c'era il frenulo, non so se è un'impressione ma sembra essersi aperta la ferita dove stavano i punti, anche se non esce sangue ma noto la formazione tipo di pus o qualcosa del genere. E' normale che passino tutti questi giorni per ristabilirsi? soprattutto la pelle in che stato rimarrà? perchè adesso sembra tipo un cordolo doppio intorno al glande, rimarrà così o tornerà a coprire nuovamente un po' il glande?Ora soprattutto non so se sia opportuno dopo questi 7 giorni smettere con la crema e lasciarlo libero negli slip senza garze e niente.
Per quanto riguarda l'erezione, ne ho avute almeno un paio complete, ho notato un po' di bozzi ed irregolarità, ma credo sia normale e debba solo regolarizzarsi col tempo.
Volevo invece sapere se la lunghezza in cm e l'elasticità migliorino col tempo, perchè ora come ora, stando alle misure, sembro aver perso 3-4 cm. E' possibile? O recupererò qualcosa col tempo??
Grazie per la pazienza!! consigliatemi se prenotare un'altra visita di controllo oppure se devo solo avere pazienza!!

Grazie in anticipo e scusa per l'assillamento!!

venerdì 16 marzo 2012
replica #13  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2000 il medico

Dr. Gino Alessandro Scalese

Specialista in:
Urologia

Perfezionato in:
Andrologia

Esercita a:
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 500
indice medicitalia
Nel post-operatorio le visite non sono mai troppe quindi è opportuno che si faccia ricontrollare sino a guarigione completa.
Tutto quello che lei chiede lo si potrà verificare solo dopo che la guarigione sia avvenuta.
Continui ad utilizzare lavaggi con blandi antibatterici e garzine sterili semplici sino a che non cadono tutti i punti.

Cordiali saluti
Gino Scalese
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
sabato 17 marzo 2012, dopo 2 ore
replica #14  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 242xxx
Grazie mille per la pazienza!! Ma se realmente risulterò aver perso 3 centimetri, esistono tecniche per l'allungamento del pene?? Soprattutto non chirurgiche, ma ed esempio esercizi. Ho letto di una tecnica chiamata JELQ...sapete darmi un giudizio su queste tecniche? Funzionano realmente gli esercizi??

Grazie come sempre in anticipo!!

domenica 25 marzo 2012
replica #15  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2000 il medico

Dr. Gino Alessandro Scalese

Specialista in:
Urologia

Perfezionato in:
Andrologia

Esercita a:
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 500
indice medicitalia
Tutto quello che si mette in atto per determinare l'allungamento del pene rischia solo di creare complessi psicosessuologici. Perciò considerando la sua storia clinica a mio avviso sono completamente sconsigliabili.

Cordiali saluti
Gino Scalese
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
lunedì 26 marzo 2012, dopo 12 ore
replica #16  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 242xxx
Vedrò di accontentarmi allora :)!!
Comunque in questi giorni mi sto un po' spaventando. Un paio di giorni fa, durante un erezione, ho sentito un piccolo "crack" in corrispondenza dei punti sottocutanei sul lato sinistro, come se si fosse spezzato-staccato un punto, nessun dolore ma tanto spavento. Stamattina, durante un'erezione involontaria, la stessa cosa mi è successa in corrispondenza dei punti sul lato destro, un piccolo "crack" ma nessun dolore!!
Che sta succedendo?? Spero sia nella norma, ma comunque a giorni prenoterò un'altra visita di controllo perchè per quanto riguarda la circoncisione, la situazione non convince per niente.
Grazie continuamente per la pazienza...saluti!!

martedì 27 marzo 2012
replica #17  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2000 il medico

Dr. Gino Alessandro Scalese

Specialista in:
Urologia

Perfezionato in:
Andrologia

Esercita a:
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 500
indice medicitalia
1) Credo sia una saggia decisione
2) L'importante che non ci sia recidiva della curvatura.

Cordiali saluti
Gino Scalese
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
mercoledì 28 marzo 2012, dopo 10 ore
replica #18  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 242xxx
Spero proprio di no, ora comunque ho una tremenda paura ad avere erezioni...stanotte addirittura non sono riuscito a dormire per paura delle erezioni mattutine!!
Prenoto subito una visita di controllo, farò sapere l'esito!!

Grazie...saluti e buona giornata!!!

mercoledì 28 marzo 2012, dopo 14 ore
replica #19  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2000 il medico

Dr. Gino Alessandro Scalese

Specialista in:
Urologia

Perfezionato in:
Andrologia

Esercita a:
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 500
indice medicitalia
Viva la situazione con maggiore serenità e ci faccia sapere.

Cordiali saluti
Gino Scalese
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
giovedì 29 marzo 2012, dopo 8 ore
replica #20  -  Segnala allo staff
 

 

Vuoi rispondere al consulto?


Esegui il login (registrati e inserisci utente e password in altro a destra) e ti apparirà in questo spazio arancione il modulo in cui scrivere il testo.
 
 
 
advertising
 

Gratis il tuo consulto ora!

 
 
 
 
 
 

News dai blog degli specialisti:

 
Medicitalia sito dell'anno 2013
ultima modifica:  14/04/2014 - 0,17        © 2000-2014 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896        Privacy Policy