Utente 241XXX
Buon giorno, premetto che forse il mio quesito potrebbe non aveve i "requisiti" per un consulto, in tal caso chiedo scusa e me ne faccio una ragione!
Ho subito ieri un intervento di eversione vaginale x un idrocele al tesicolo sx in stato molto avanzato (un po per mia sottovalutazione, un po perchè i tempi per intervenire degli enti preposti mi hanno lasciato più di un anno in attesa).
Sia i medici, sia amici che lavorano nel campo (infermieri professionali) mi hanno assicurato fosse un intervento semplice e di routine ed io non mi sono preoccupato più di tanto fidandomi, ma ieri sono rimasto sotto i ferri più di un' ora, mi hanno estratto circa 700cc di siero, tutto per ora sembra andato al meglio, i miei timori sono nei tempi di recupero.
Stando a quanto mi è stato detto dal chirurgo prima dell'intervento in 7gg sarei stato in grado di riprendere le mia attività lavorativa e in 20 avrei potuto riprendere tutte le mie attività normalmente, ma ora vista la delicatezza dell'intervento comincio a pensare che forse non basteranno soli 7gg a letto, forse mi sto preoccupando per nulla, ma dal momento che lavoro in proprio e non posso permettermi troppi gg di assenza sono un po in ansia. In genere, secondo le vostre esperienze quanto dura la degenza post intervento?

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore,
l'intervento per idrocele dal punto di vista chirurgico è tecnicamente molto semplice e perlopiù indipendente dal volume del liquido drenato. I tempi di esecuzione sono ovviamente molto variabili da operatore ad operatore ed il più delle volte un tempo prolungato va interpretato come maggiore meticolosità del chirurgo. Ciò premesso, penso che i tempi di ripresa che le hanno prospettato siano realistici, ma comunque influenzati da variabili soggettive come la sensibilità locale (che non è uguale per tutti) e le occupazioni cui ci si dedica. Dopo l'intervento, il testicolo tende pressochè sempre a gonfiarsi abbastanza, questo è da considerarsi normale. E' una tumefazione in genere non dolorosa, ma che può causare qualche impaccio nei movimenti e che si risolve completamente entro 2-3 settimane. Ovviamente, chi compie un'attività con imegno fisico importante sarà maggiormente condizionato di chi invece svolge un lavoro totalmente sedentario. L'uso di un sospensorio anatomico (e di un po' di pazienza ...) può essere molto utile.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 241XXX

La ringrazio molto per la risposta tempestiva, in realtà io oltre la tonsillectomia non ho subito altri interventi e quindi sono un po allo sbaraglio!
Sono sicuro della meticolosità del medico che mi ha seguito, mi ha spiegato il motivo della "lunga" durata dell'intervento e mi sta seguendo con attenzione, tuttavia un po di tensione ce l'ho ugualmente.
L'attività che svolgo non è faticosa, ma passo molto tempo in ginocchio, quindi sono un po preoccupato che la posizione assunta possa recare problemi al recupero!!
Ringrazio ancora per la gentilezza, cordiali saluti!!!