Utente 485XXX
Salve,
Sono un ragazzo di 21 anni che a seguito di dolori testicolari ed inguinali , questi palesati solo dopo un rapporto con mancata eiaculazione, ha dovuto sostenere l'esame del liquido seminale. Quest'ultimo ha riscontrato un'assenza di spermatozoi , ma anche un riscontro negativo ai vari batteri.
Il punto della questione non è l'azoospermia ,che mi preoccupa relativamente , ciò che mi preoccupa sono i valori di FSH LH e prolattina e testosterone , i seguenti valori sono così risultati: FSH 54,3 0,9-10
Prolattina 22,9 3-18
LH 9,9 1-8
Testosterone 3,65 3-9.5 .
Sto seguendo uno specialista , premetto che è il mio primo test del liquido seminale. Volevo semplicemente sapere , confidando nella vostra pratica e prassi , quali sono le possibili cause e i relativi rimedi. Aggiungo che mi è stato diagnosticato un varicocele bilaterale , sinistro di livello due e destro di livello uno. Inoltre i testicoli sono più piccoli di quanto dovrebbero essere.
Chiedo scusa per eventuali incomprensioni, ringraziandoVi anticipatamente vi porgo i miei saluti.

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore la azoosoermia può avere due cause: ostruzione delle vie seminali oppure insufficiente produzione di spermatozoi. Da come descrive il varicocele direi che c entra poco e gli ormoni indicano produzione insufficiente. Così come lo indicano i testicoli piccoli. Al momento non sono evidenti possibilità di ripristino della produzione degli spermatozoi possibilità che potrebbero essere negate definifitivamente o proposte da nuovi esami: genetici e 17 beta due estradiolo. Utile in ogni caso ulteriore spermiogramma a vedere se conferma il dato.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 485XXX

Iscritto dal 2018
Buongiorno,
La ringrazio per il tempo dedicatomi. Le parole del mio dottore fanno eco con le vostre, ma lui ha preferito verificare la possibilità di ostruzioni consigliandomi un'ecografia prostatica transrettale, ancora da sostenere. Mi può dire di più sugli esami citati sopra di cui parla ? Mi perdoni per l'ignoranza.

.

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
una eco transrettale, a parte la scomodità dell' esame non è sbagliata. Al momento non si può dire di più.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#4] dopo  
Utente 485XXX

Iscritto dal 2018
Salve,
La ringrazio ancora per il tempo dedicatomi. Mi è stata prescritta oltre all'ecografia transrettale una biopsia testicolare . È una giusta procedura in questi casi?
Grazie ancora.

[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Secondo me no. Si procede eventualmente ad indagine ultimate come le ho detto e se necessario a tentativi microchirurgico di estrazione di spermatozoi che nel caso fosse necessario il tentativo la biopsia si farà contestualmente . Le biopsie fatte così danneggiando testicoli già danneggiati.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#6] dopo  
Utente 485XXX

Iscritto dal 2018
Quindi cosa mi consiglia di fare?

[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Finire le indagini e valutare necessità di tentativo chirurgico. Già segnato esami da fare
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org