Utente 129XXX
Gentile dottore, sono un ragazzo di 25 anni, ultimamente ho accusato sintomi simili a quando si è influenzati cioè debolezza fisica, vertigini, sensazione di caldo e freddo con brividi e doloretti ai polsi che sono scomparsi spontaneamente; successivamente mi sono recato dal mio medico curante spiegando questi sintomi e lui mi ha prescritto degli esami del sangue e il risultato venuto fuori è questo: colesterolo totale 228 mg/dl valore di riferimento da 130-220 - colesterolo hdl 55 mg/dl valore di riferimento da 32-72 transaminasi g.p.t 79 U/L valore di rifermento massimo fino a 65 proteina c reattiva 3,2 mg/l - valore massimo di riferimento 0.0-3,0; emocromo Wbc 5.3 valore di riferimento 4,0-10,0 RBC 6,15- valore di riferimento 4,50-6,00 Mcv 81,6 - valore di riferimento 82,0-98,0 RDW_SD 36,8 valore di riferimento 38,0-49,0 - PLT 145 - valore di riferimento 150-400 assumo da tempo seroquel 25 mg per tre volte al giorno e daparox 20 mg mezza la mattina e una intera al pomeriggio e cardioaspirin 100 mg una compressa a giorni alterni al pomerigio, in merito a questo le chiedo la causa di questi valori elevati è imputata al farmaco seroquel o ad uno stato infiammatorio del fegato di origine virale da causa alimentare? attendo la sua risposta, grazie.
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

In alcuni pazienti trattati con Seroquel è stato osservato un aumento non sintomatico delle transaminasi e della colesterolemia, che poi regredisce, nonostante la prosecuzione del farmaco.

Anche per il Daparox, ma più raramente, può esservi un aumento delle transaminasi, senza che vi sia la necessità di sospendere il farmaco.

Per sapere se l'aumento è di origine virale bisognerebbe fare i test per l'epatite B e C.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 129XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottore, la ringrazio per la sua risposta ricevuta, comunque la informo che in età scolastica alle scuole medie inferiori fu effettuato a tutti gli alunni un vaccino contro l'epatite B, il mio medico curante dopo aver visionato gli esami del sangue ha escluso che si possa trattare di un epatite dando la colpa all'alimentazione, il seroquel 25 mg lo assumo da tempo e la mia psichiatra ultimamente ha eliminato mezza compressa di risperdal da 1 mg che prendevo al pomeriggio inserendomi una compressa di seroquel da 25, in totale per tre volte al giorno, quindi le chiedo la causa dell'aumento delle transamisasi g.p.t e della porteina c reattiva può essere dipesa dall'ulteriore assunzione della compressa di seroquel al pomerriggio anche se le dosi non sono molto alte o ha ragione il mio medico curante? attendo una sua risposta, grazie.
[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Oltre all'epatite B, da cui lei è vaccinato, esiste anche l'epatite C.
Non vedo perchè l'alimentazione dovrebbe causare epatite.

Esclusa una epatite infettiva, e se alla visita clinica è esclusa una pertinenza colecistica, la causa potrebbe essere il Seroquel, ma è difficile dirlo con certezza.