Utente 136XXX
Gentili dottori,
sono un ragazzo di 23 anni, da qualche mese affetto da un prurito, a tratti incontrollabile, al cuoio capelluto. Non ho mai sofferto particolarmente di forfora che, invece, è stata presente in forma secca nell'ultimo periodo.
Mi sono ovviamente rivolto ad un medico specializzato in dermatologia che mi ha diagnosticato una possibile e lieve dermatite seborroica (non presento né "croste", né capelli grassi) da curare con shampoo Triatop (ketochenazolo 1%).
Il prurito che è andato gradualmente attenuandosi (anche se in modo molto contenuto) è tornato nuovamente ed in forma molto debilitante, mentre la forfora, sempre secca, noto che si presenta in misura maggiore proprio dopo i cicli di Triatop. E' possibile che le cause scatenanti siano altre dalla dermatite seborroica?

Ho notato che il prurito è sorto in contemporanea all'assunzione di Finasteride: è possibile che sia questo farmaco a causare prurito? E' possibile, in questo caso, che anche a fronte della sospensione (da circa 1 mese) della cura il prurito permanga?

Vi ringrazio per l'aiuto che vorrete darmi e per l'ammirevole servizio che svolgete.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Se la diagnosi è dermatite seborroica "eventuale" e comunque "lieve" un prurito incoercibile non appare come sintomo associabile:

rieffettui il controllo dermatologico per valutare anche altre cause (solitamente del tutto benigne) per chiarire bene il suo problema.

cari saluti
[#2] dopo  
Utente 136XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dr.Laino,
la ringrazio innanzitutto per la celere risposta: non posso fare altro che seguire il suo consiglio e rieffettuare la visita dermatologica per accertare eventuali altre cause.
Tra queste, comunque, mi pare di poter escludere quella legata al Finasteride, vero?
Grazie ancora.