Utente 137XXX
Egregi Signori,
sono il padre di una bimba di 6 mesi alla quale fin dalla nascita è stato diagnosticato l'ano anteriorizzato.
Mi è stato detto che esistono dei casi molto più gravi di quello di mia figlia, la quale presenta una distanza "minima" (circa 3/4 mm)tra ano e vagina.
L'abbiamo sottoposta a diverse visite specialistiche (forse alla ricerca della risposta che volevamo noi genitori e non di quella reale!!)ma alla fine ci siamo convinti che la soluzione migliore per la bimba fosse quella di farla operare.
Io e mia moglie abbiamo diverse paure: dall'anestesia all' operazione vera e propria, al post-intervento.
Vorrei cortesemente risposte e consigli in merito. Non per forza rassicuranti.L'obiettivo è essere coscienti della verità nuda e cruda,dei pericoli,delle complicazioni.
L'operazione è stata decisa si!, ma non ancora effettuata e siamo dunque aperti ad altre soluzioni.

Vi ringrazio in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi
28% attività
4% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentilissimo Papà,
il complesso delle Malformazioni ano rettali è si quello di una gamma ampia e variegata di patologie, comprendenti anche le forme con fistolizzazione tra ano-vagina,ano uretra etc etc.
Le visite , e gli accertamenti ai quali è stata sottoposta la piccola, hanno evidenziato una anteriorizzazione dell'ano rispetto alla sua sede locale regolare.
l'approccio chirurgico, anestesiologico e soprattutto quello post operatorio sono ormai codificati in tutto il mondo, si tratta sempre di un intervento chirurgico che come tale è costellato di successi e di fatiche o insuccessi.
in Emilia romagna dove risiedete esiste un ottimo centro di chirurgia pediatrica e professionisti molto noti, che certamente vi sapranno fornire tutte le informazioni e rassicurazioni a riguardo di tale atteggiamento chirurgico.
viene difficile da questa postazione valutare quale tipologia di intervento attuare se PSARP o altra metodica. pertanto augurandomi di aver risposto sinceramente alle vs domande, resto a completa disposizione per ulteriore chiarimento anche per via telefonica diretta.

cordialmente
[#2] dopo  
Utente 137XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dottore,
grazie per la Sua cortese risposta.
Volentieri gradirei conoscere maggiori dettagli sul centro specialistico presente in Emilia Romagna.
Domanda: per cosa sta PSARP?
Complimenti e grazie ancora per la celerità della risposta.
[#3] dopo  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi
28% attività
4% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
in emilia si trova in bologna sant'orsola malpghi dovrebbe chiamarsi così.

la psarp è l'acronimo di postero sagittal anoretto plastica.

grazie a voi. e mi tenga informato.
[#4] dopo  
Utente 137XXX

Iscritto dal 2009
mille grazie!!
mi informo subito.
sarà mia premura ( ed anche per il bene di altri genitori interessati e preoccupati) tenerLa informata.
Ancora grazie e complimenti per il sito/servizio
[#5] dopo  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi
28% attività
4% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
GENT.MO
SE NECESSITASSE DI INFORMAZIONI IN MERITO LE TROVA SUL MIO SITO PERSONALE ALLA VOCE MALFORMAZIONI ANO RETTALI.

CORDIALITA'