Utente 137XXX
Salve,non so se ho inserito nella sezione giusta.
Il mio problema è che sono uomo e ho il seno piuttosto grosso,e mi crea molti problemi.
Ho 34 anni e diciamo dai 16-17 anni ho notato un ingrossamento.
Da quella volta non ho il coraggio di andare al mare ,o vestire "leggero",.
Cerco sempre di vestire largo e coperto.
Non ne mai partato con nessuno,e non saprei con chi.
C'è solo la strada di un intervento? Con chi posso parlare in caso per una visita?
Farmaci che possono aiutare?
Grazie se mi date una risposta.
Saluti
[#1] dopo  
Dr. Alfredo Balestreri
24% attività
12% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Un aumento volumetrico del seno maschile si rinviene in pazienti che hanno un aumento della prolattina a livello del sangue che sarebbe utile dosare per poter escludere patologie a carico della ghindola ipofisi. Anche forme di aumento del tessuto adiposo comportano la possibilità di deposito del grasso a livello mammario come succede anche nei pazienti in sovrappeso od obesi. Poi alcuni altri ormoni possono accompagnarsi a ritenzione di liquidi o accumulo di grassi. Le consiglierei prima di effettuare degli accertamenti ormonali. A seconda della causa poi si può instaure una terapia appropriata.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 137XXX

Iscritto dal 2009
Grazie
Mi potrebbe dire di preciso che esami richiedere?
saluti
[#3] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2003
Gentile utente,
la presenza di ghiandola mammaria nell'uomo (ginecomastia o l'accumulo di tessuto adiposo che simila la ghiandola mammaria (pseudoginecomastia), pur avendo cause multifattoriali spesso non può essere messo in relazione ad alcuna alterazione ematoclinica. Quindi è sicuramente corretto fare uno studio dell'assetto ormonale ma è assai probabile che non si trovino alterazioni.
Detto questo possiamo dire con sicurezza che la terapia della ginecomastia, vera o falsa , è di tipo chirurgico e quindi le consiglio di sottoporsi a visita dal chirurgo plastico che le prospetterà le reali possibilità di miglioramento.
Distinti saluti
Dr. Claudio Bernardi
chirurgia plastica
www.claudiobernardi.it
[#4] dopo  
Dr. Daniele Bollero
44% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
gentile utente,
l'approccio con un chirurgo plastico permette una presa in carico del paziente anche per fornire "soluzioni" al problema sempre dopo aver preso visione delle risultanze di una visita endocrinologica e di ecografia mirata per valutazione componente ghiandolare e adiposa
saluti