Utente 126XXX
Gentili dottori,
il mio fidanzato,di anni 28, nove giorni fa è stato colpito da influenza con la seguente sintomatologia:febbre con un picco di 38.8 C°,raggiunto il secondo giorno di tre complessivi e cefalea persistente, tutt'ora presente e attenuata solo momentaneamente da FANS.
Pur avendo osservato 48 ore di riposo a casa dalla cessazione della febbre, quattro giorni dopo la cessazione manifesta nuovamente febbricola,oltre alla cefalea e un esteso sfogo sulla natica. Da 24 h prende il veclam, ma la febbricola è ancora presente.
Premesso che non soffre di alcuna patologia,solo in passato ha avuto sporadici episodi di emicrania,volevo chiedere se questo è un quadro clinico inusuale e se deve sottoporsi ad analisi specifiche.
Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

scusi il ritardo nella risposta.
Non è inusuale che la febbre possa ripresentarsi.

Se sottoporsi o no ad analisi specifiche dipende dalla ulteriore evoluzione della sintomatologia.
Come va ora a distanza di 10 giorni?
[#2] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottore,

dopo questa ricaduta sono seguiti quattro giorni di sfebbramento completo con cessazione anche della cefalea.
Tuttavia, dopo questi quattro giorni sono ricomparse la febbre, con un picco di 38C° e la cefalea con durata complessiva di 12h.
Dal prelievo sanguigno e dall'RX toracico risulta tutto nella norma.
Ora sta di nuovo bene.

Nel frattempo ho avuto io sintomi influenzali con la seguente sintomatologia in ordine di comparsa: mal di gola, febbre(con un picco di 38.5C°) nausea e cefalea; mentre gli altri sintomi sono scomparsi quasi subito la febbre era presente anche il secondo giorno,ma sottoforma di blanda febbricola. Il terzo giorno sono stata bene.

A fine ottobre ho avuto un'influenza con gli stessi sintomi, con lo stesso ordine di comparsa, più o meno con la stessa breve durata, ma più intensi; la febbre,invece, ha seguito lo stesso identico decorso, ma a differenza della influenza di una settimana fa dopo lo sfebbramento sono comparsi anche tosse e raffreddore.

Vorrei pertanto chiderLe , premesso che il maggior sospettato di queste influenze(mie e del mio fidanzato) è il virus h1n1, se nel mio caso si può parlare di linfociti "smemorati", ossia è possibile ammalarsi due volte di influenza A?
[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
no, ci si ammala una sola volta per stagione di un tipo di influenza.
A volte ci sono le cosiddette sindromi da raffreddamento oppure altri virus para-influenzali, che clinicamente non sono diversi da una influenza.
[#4] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la delucidazione.
Cordiali saluti.