Utente 721XXX
Gentili medici, abitiamoall'estero e vi scrivo a nome di mio marito.
Mio marito e' alto 186 cm e pesa 96 kg ed ha la classica pancetta.
Da quattro anni a questa parte ha messo su peso gradatamente(circa 10 kg) fino ad arrivare ai suoi odierni 96 kg.
Ultimamente ha eseguito le analisi del sangue giusto per un controllo:
glicemia 101
Colesterolo tot 228 (0-199);
HDL 46 (>35);
Colesterolo/HDL 4.96;
Non-HDL 182 (<130);
LDL 153 (<130);
Gli altri esami effettuati (emocromo, TSH,FT4,trigliceridi,AST,ALT,bilirubina, albumina, creatinina, potassio, calcio, proteine tot. etc,) sono tutti nella norma.
Ovviamente mio marito deve perdere peso e mangiare sicuramente meno pasta visto che non e' un amante dei dolci.
Il medico gli ha detto di ripetere a giugno le analisi del colesterolo e della glicemia e nel frattempo di fare piu' attivita' fisica e di seguire una dieta con meno carboidrati e meno grassi.
La glicemia a 101 e' un valore preoccupante per un possibile diabete futuro oppure e' gia' in atto?
Nella sua famiglia non vi sono casi di diabete.
Grazie in anticipo per un vostro consiglio.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Salvatore Gialdino
20% attività
0% attualità
0% socialità
CASTROVILLARI (CS)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2008
La glicemia a digiuno pari a 101 è normale,è probabile pero'che non modificando lo stile di vita (perdere peso e fare regolare moderata attivita' fisica)anche se non c'è familiarita',in un futuro del tutto imprevedibile possa manifestarsi il diabete mellito .Cordiali saluti