Utente 149XXX
salve
in seguito ad un periodo di forte stress associato ad insoddisfazioni varie sia lavorative che personali ho iniziato a soffrire di ansia con extrasistole e nausea e di profonda tristezza...
molti aa fa ho sofferto di attacchi di panico e devo dire che l'ansia attuale non è nemmeno lontanamente paragonabile ma la paura di tornare nelle stesse condizioni mi blocca e mi rende estremamente difficile uscire di casa per paura che l'ansia torni mentre sono sola. attualmente mi aiuto con 7-8 gtt di lexotan due volte al giorno e riesco a fare una vita quasi normale ma credo che si sia slatentizzata una depressione di fondo...ho ricontattato il mio vecchio psicoterapeuta per fare il punto della situazione e un medico omeopata che mi ha prescritto valeriana heel 10 gtt x3, ignatia heel 1cp x2, guna basic una bust la sera.... il problema è che non inizio la cura perchè da un lato ho paura che non mi calmi quanto la bdz, dall'altra ho paura di questi farmaci omeopatici non capendo bene come funzionano. che effetti devo aspettarmi? non vorrei sentirmi troppo imbambolata.. possono avere effetti collaterali?? io oscillo tra il considerarli acqua fresca e temerli come veleni (ho letto che l'ignatia è stricnina)
devo assumerli a stomaco vuoto?? se non noto effetti i primi giorni o ho una crisi di ansia alle brutte posso comunque prendere qualche goccia di ansiolitico? vorrei saperlo anche per un motivo psicologico, tipo paracadute...

grazie per le eventiali risposte e per la pazienza..
[#1] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente,
innanzitutto è bene specificare che quelli sono rimedi omotossicologici e non omeopatici. Le sostanze sono estremamente diluite quindi non dovrebbero esserci effetti collaterali, sicuramente ce ne saranno meno rispetto alla bdz. E' meglio assumerli a stomaco vuoto, se ha ricadute può tranquillamente associare l'ansiolitico.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 149XXX

Iscritto dal 2010
grazie dottore.. è stato gentilissimo!
volevo dirle che ieri mi sono fatta coraggio e ho iniziato la terapia e in effetti ho notato qualcosa.. solo che gli effetti mi sembrano durare troppo poco, ad esempio la valeriana mi rilassa solo per un paio d'ore poi torna la tensione.
mi chiedevo se questo può essere aggravato dall'aver sospeso il lexotan di colpo e se si quanto giorni devo penare per l'astinenza? è vero poi che i rimedi omeopatici hanno bisogno di tempo per agire?
io ero tentata di continuare le due terapie insieme a scalare le benzo per qualche giorno però il mio omeopata preferisce di no perchè "interferiscono" ...
se può darmi qualche consiglio le sono grata. buona giornata.
[#3] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Le terapie ansiolitiche andrebbero scalate gradualmente altrimenti si ha un effetto rebound. Le due terapie non interferiscono tra loro. Io pratico un omeopatia diversa da quella del suo medico quindi non posso dirle altro se non di riferire sempre a lui dei suoi dubbi o problemi.

Saluti