Utente 244XXX
cercherò di esporre ancora una volta i problemi che continuo ad avere da tempo.
Una perenne stanchezza e spossatezza forse più intensa nel periodo primaverile ma costante tutto l'arco dell'anno indipendentemente dall'attività svolta. Una mancanza continua di energie pur in momenti di assoluto riposo.Fatica a concentrarmi e quindi a svolgere attività che richiedono impegno intellettuale.Soprattutto dopo i pasti(come per tutti..)pur mangiando poco ho depressioni fisiche molto violente.Spesso mi sembra d'avere dei bruschi cali di pressione, la testa sembra che vada sotto vuoto mi prendono quasi dei brividi e la sensazione e quella di uno svenimento imminente.Mi capita d'avere dei giramenti di testa con conseguente appannamento della vista per diversi secondi.In periodi in cui durante la giornata ero veramente in condizioni pietose ho provato a dormire anche 12 ore per notte per constatare se era una mancanza di riposo a produrre quello stato fisico.Ma nessun risultato la mattina mi svegliavo più stanco di quando andavo a letto, e facevo la consueta enorme fatica ad alzarmi.
Ho sempre le gambe appesantite e indolenzite,e mi capita d'avere forti dolori interni come per affaticamento, immotivato però.Molto spesso mi si informicolano e si addormentano gambe e braccia anche durante il sonno.Faccio pesi a periodi e pur allenandomi poco non mi manca la forza per fare sforzi non troppo prolungati.Pur allenandomi a distanza di tempo ottengo ottimi risultati,ma in periodi in cui la consueta stanchezza si fa più intensa, pur sforzandomi di seguire un minimo gli allenamenti,ottengo solo forti tendiniti e giramenti di testa.E' sempre presente un bisogno forte di dormire e riposare anche dopo aver abbondantemente dormito,in assolutà tranquillità e senza fare attività fisica da lungo tempo.
Ho molto spesso dei bruciori di stomaco che si intensificano con l'aumentare della stanchezza.Può capitare che anche per un intero mese tutti i giorni abbia questo disturbo, arrivando a momenti ad essere veramente intenso quasi insopportabile.
Ho dei problemi di dissenteria che si alternano a giornate e periodi di stitichezza.
In gennaio mi è stata diagnosticata una prostatite inspiegabilmente contratta(ho sempre rapporti prottetti).Pur avendo seguito dettagliatamente la cura antibiotica prescrittami non ho avuto giovamenti nè durante nè dopo.I sintomi che mi hanno portato a farmi visitare persistono.
Ho a periodi delle sfogazioni sulla pelle possonono durare per mesi lasciando segni per lungo tempo e interessando aree anche vaste(interno coscia, polpacci, basso ventre).
Il mio medico mi ha fatto fare degli esami del sangue e urine ma non è risultato niente. Gli unici valori fuori norma sono:
peso specifico 1.035 (1.015-1.030)

alt(gpt) 46 u/l (0-40)

Successivamente ho eseguito i markets per epatite B e C.Tutto negativo.
Il mio medico mi ha consigliato di prendere per 10 giorni degli integratori che contenevano arginina(aminoacidi credo) ma non ne ho avuto il benchè minimo giovamento. Anzi proprio in quel periodo ho avuto giornate tragiche.Come ho gia scritto in un altro consulto ho anche dei problemi allergici(mi è stata riscontrata anche una bronchite asmatica al di là delle allergie) ma che hanno conseguenze respiratorie quindi li ritengo cosa a parte.
Infine chiedo un consiglio su come affrontare la questione,a quale specialista posso rivolgermi che possa anlizzare tutto e non un singolo problema.E' mio parere che questi disturbi siano collegati in buona parte.E chiedo inoltre che altri esami possano accertare qualche anomalia se di anomalia si tratta, o se può essere una situazione irreversibile con cui devo convivere.
Grazie e aspetto una vostra risposta.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
26175

Cancellato nel 2014
Le consiglio di consultare un neurologo .
[#2] dopo  
33025

Cancellato nel 2008
Gli esami che ha effettuato sono tutti negativi e le consiglierei soltanto un Ecg Holter. Il sospetto è che lei sia molto emotivo infatti presenta lamentele somatiche multiple e ricorrenti, a decorso cronico e andamento fluttuante. Si parla di Disturbo di Somatizzazione per il quale c'è terapia farmacologica specifica o anche meso-agopuntura e fitoterapia adiuvante.
[#3] dopo  
Utente 244XXX

Iscritto dal 2007
Ringrazio i dottori per le insperate risposte. Al dottor Di Somma domando se gli è possibile spiegare le motivazioni che possono portarmi a consultare un neurologo,vista la mia quasi totale ignoranza.
Al dottor Carpentieri domando cosa sia a cosa serva e a chi mi debba rivolgere per l'ecg Holter.
Sicuramente sono emotivo anche se a prima impressione o per persone che mi conoscono discretamente posso apparire assolutamente tutt'altro.Vi assicuro però che vivo questo mio aspetto con piena consapevolezza e anzi con necessità per poter portare avanti delle passioni che necessitano di questa sensibilità.Quindi chiedo se questa emotività possa creare tutte queste reazioni fisiche come ad esempio una prostatite?O se l'emotività possa complicare situazioni fisiche gia esistenti di per se.E nel caso volessi affrontare un percorso medico (in extemis anche farmacologico)a chi mi dovrei rivolgere?
Grazie ancora