Utente 149XXX
Buongiorno, sono una donna di 39 anni reduce da un intervento alla colonna vertebrale non riuscito a causa di una sospetta discite. Il medico mi ha fatto sottoporre ad una Pet che ha rilevato anche in regione mandibolare dx e in regione giugolare sx focali accumuli di FDG di possibile pertinenza adenopatica, meritevoli di valutazione mirata. In cavo ascellare dx adenopatia modestamente fissante FDG in prima ipotesi di significato aspecifico/reattivo comunque da valutare.
Poichè in queste zone non avverto alcun dolore mi comincio a preoccupare. Anni fa ho avuto una forte mastite, e il dolore si irradiava anche al braccio, potrebbe essere la causa di questo linfonodo?
Ho eseguito una panoramica per verificare se ci fossero dei granulomi, ma è negativa. Persiste tuttavia dolore ad un dente a causa di una non corretta devitalizzazione che mi ha creato una "falsa via" e molto, molto spesso il dente mi duole e proprio sotto alla mandibola sento la ghiandola ingrossarsi, ma quella che ho nella zona del collo posteriore non mi ha mai dato dolore. La sento fissa e dura. Gli esami del sangue erano leggermente mossi, si presume a causa dell'infezione presa nella zona lombare e comunque solo PCR MCV MCH alfa 1 e alfa 2. Sono trattata da 15 giorni con Rifadin 600 e Bactrim 160+800 mg. La febbricola è passata, la piccola ghiandola sotto al collo sx nella zona del dente è passata, rimane il dolore al dente e questo linfonodo. Premesso che farò un'ecografia, può essere preoccupante la cosa? purtroppo ho letto di tutto sui linfonodi non dolenti e la cosa mi spaventa molto. Ringrazio anticipatamente e rimango in attesa di una delucidazione. Buon lavoro
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Linfonodi non dolenti non vuol dire affatto sospetti in senso oncologico.
Ovviamente da quanto espone un approfondimento mi sembra opportuno e chi la sta seguendo mi sembra bene orientato in tal senso.
L'impressione relativamente alle informazioni che ci trascrive è quella di adenopatie multiple con carattere reattivo (= reagiscono ingrossandosi) e quindi farei i controlli senza eccessivi allarmismi.

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40590

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/lifonodisentinella.htm
[#2] dopo  
Utente 149XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la sua rapida risposta. Eseguirò tutti gli esami che mi hanno prescritto di fare, anche se non le nascondo che la preoccupazione è molta. Ancora grazie e buon lavoro