Utente 152XXX
Buonasera,
scrivo per mio padre che ha 69 anni e ha fatto le analisi il 9 marzo 2010. Ecco di seguito riportati i valori:
- GLICEMIA A DIGIUNO: 110 (60-110)
- AZOTEMIA: 44 (20-50)
- COLESTEROLO TOT.: 167 (130-220)
- TRIGLICERIDI: 141 (76-176)
- SIDEREMIA: 40 (55-145)
- TRANSAMINASI GOT: 21 (fino a 40)
- TRANSAMINASI GPT: 16 (fino a 40)
- FOSFATASI ALC.: 254 (adulti 96-266)
- BILIRUBINA TOT.: 0.29 (fino a 1)
- BILIRUBINA DIR.: 0.10 (fino a 0.25)
- BILIRUBINA IND.: 0.19 (fino a 0.75)

- WBC: 14.3 (4.5-10.5)
- LY: 24.5 (20.5-51.1)
- MO: 6.7 (1.7-9.3)
- GR: 68.8 (42.2-75.2)
- LY#: 3.5 (1.2-3.4)
- MO#: 1.0 (0.1-0.6)
- GR#: 9.8 (1.4-6.5)
- RBC: 4.43 (4.OO-6.00)
- HGB: 14.7 (11.0-18.0)
- HCT: 40.3 (35.0-60.0)
- MCV: 91.1 (80.0-99.9)
- MCH: 33.1 (27.0-31.0)
- MCHC:36.4 (33.0-37.0)
- RDW: 12.4 (11.6- 13.7)
- PLT: 449. (150-450)
- MPV: 8.2 (7.8-11.0)
- PCT: .367 (0.190-0.360)
- PDW: 15.8 (15.5-17.1)

FORMULA LEUCOCITARIA
- NEUTROFILI: 68 % (60-70)
- EOSINOFILI: 2 % (1-2)
- BASOFILI: / % (0.5-1)
- LINFOCITI: 24 % (25-35)
- MONOCITI: 6 % (2-8)

ELETTROFORESI DELLE SIEROPROTEINE
- ALBUMINE: 60.9% (53.0-68.0) val. g/dl: 2.56 val. normali g/dl: (3.71-4.76)
- ALFA1: 2.6% (2.0-5.0) val. g/dl: 0.11 val. normali g/dl: (0.14-0.35)
- ALFA2: 10.5% (7.0-12.5) val. g/dl: 0.44 val. normali g/dl: (0.49-0.94)
- BETA: 9.6% (8.0-13.5) val. g/dl: 0.40 val. normali g/dl: (0.56-0.94)
- GAMMA: 16.4 (10.0-20.0) val. g/dl: 0.69 val. normali g/dl: (0.70-1.40)
PROTEINE TOTALI: 4.21 g/dl
RAPPORTO A/G : 1.56

Dunque queste sono le ultime analisi. Il medico curante gli ha prescritto anche lo striscio periferico che dovrà fare domani. Mio padre ha iniziato a fare analisi del sangue dal 2003 perchè prima non se ne curava tanto e da allora ha avuto i globuli bianchi più alti della soglia massima..solo una volta sono rientrati nei parametri ma erano sempre alti (10.2) e poi quasi sempre in tutte le analisi che ha fatto in questi anni, ha avuto la sideremia bassa. Mio padre da un pò di tempo accusa debolezza generale, eccessiva sudorazione e fino a qualche tempo fa quando si svegliava di notte per andare in bagno sentiva il sapore del sangue in bocca e quindi sputando vedeva che c'era del sangue. Ma poi è andato dal dentista e gli è stato detto che è gengivite..comunque ultimamente non lamenta più questo problema. Poi è dimagrito di almeno 5 kg sempre negli ultimi anni pur continuando a mangiare come sempre, anzi sembra proprio non mancarlgi l'appetito..ma nonostante tutto a volte lo vedo anche pallido in viso e lui dice di non sentirsi completamente bene. Ovviamente tutto questo avviene in maniera alternata, cioè a volte si sente bene e a volte debole e stanco. Io sono un pò preoccupata perchè da quello che ho letto potrebbe trattarsi di leucemia o di qualcosa di cronico visto che è da anni che ha i globuli bianchi alti..Spero vivamente che qualcuno possa rispondere a questa mia rischiesta. Nel frattempo ringrazio per l'attenzione

[#1]  
20563

Cancellato nel 2010
Si' in effetti c'e' una neutrofilia isolata, pero' prima di dire che e' il midollo che ha problemi, io vorrei verificare se non c'e' qualche infezione o infiammazione cronica.

Vedo le piastrine alte, in piu' vorrei vedere una VES, una PCR, e poi noto una marcata carenza di proteine, vale la pena di studiarlo un po'.


[#2] dopo  
Utente 152XXX

Gentile Dottore, grazie per la risposta. Come dicevo mio padre doveva fare quelle altre analisi (non ho capito bene in che cosa consiste lo striscio); i risultati sono i seguenti (scrivo solo i valori fuori norma):
- WBC: 11.2
- LY#: 4.0
- MO#: 0.9
- MCH: 34.1
- MCHC:37.5
- PLT: 451
FORMULA LEUCOCITARIA
- NEUTROFILI: 56%
- EOSINOFILI: 1%
- BASOFILI: 1%
- LINFOCITI: 36%
- MONOCITI: 6%

- SIDEREMIA: 53

Dunque queste sono le analisi del 23 marzo 2010..domani mio padre dovrebbe andare dal medico curante..magari sarà lui stesso a prescrivergli gli esami che lei mi ha consigliato..nel frattempo alle luce di questi nuovi valori può avanzare delle ipotesi e escluderne altre??
Di cosa potrebbe essere indice la marcata carenza di proteine?? Comunque l'altra volta ho dimenticato di scrivere che mio padre è da un pò di tempo che ha problemi con i denti..ma non si decide a toglierli e a mettere la dentiera anche se gli si muovono tutti..ha avuto quel problema con le gengive ma dice che è risolto. A proposito del ferro basso il medico già dalla volta scorsa gli aveva prescritto delle fiale di ferro e siccome ha avuto anche febbricola, tosse e raffreddore, gli è stato prescritto un antibiotico (non so quale)..ancora ora però ha qualche colpetto di tosse e come ripeto dice di non sentirsi esattamente apposto. Spero che adesso possa avere un quadro un pò più chiaro della situazione. la terrò aggiornata con altri eventuali esami. Grazie ancora per la cortese attenzione

[#3] dopo  
Utente 152XXX

Scusi dottore, una curiosità: ma che differenza c'è tra, ad esempio, LY e LY#? Grazie ancora

[#4]  
20563

Cancellato nel 2010
Lo striscio (sangue strisciato su un vetrino, colorato e letto al microscopio) consiste che il curante vorrebbe che un umano, e non una macchina, guardasse i globuli bianchi al microscopio e gli dicesse se hanno l'aria di essere globuli bianchi normali (l'anomalia sarebbe solo quantitativa) o atipici.

Il nuovo emocromo, prodotto forse ancora da una macchina, evidenzia meno leucocitosi delle altre volte, e' un numero praticamente normale.

Queste fluttuazioni, assieme a febbricole, tossette, gengiviti e quant'altro, suggeriscono al mio istinto che il problema sia genericamente infettivo (infezioni, batteri) e non mieloproliferativo (leucemia).

Nei referti bisognerebbe scrivere chiaro e non mettere le sigle per iniziati, comunque LY indica la percentuale di linfociti sul totale dei globuli bianchi, LY# indica il conteggio assoluto di linfociti in migliaia a mm cubo. Cancelletto "#" in inglese e' come " n. " da noi.