Utente 155XXX
Salve, sono un ragazzo di 25 anni. Da un pò di tempo accuso dei fastidi allo scroto, quali: rossore (noto che i capillari assumono un aspetto violaceo) e fastidio (come un senso di irritazione) alla parte sinistra accompagnato molto spesso da dolori di brevissima durata (quasi paragonabili a dei pizzicotti) e a volte tali dolori li avverto anche all'interno, ove non sembra interessare direttamente il testicolo bensì la parte circostante, quest'ultimo caso ha maggior riscontro dopo i rapporti. C'è da dire che 7 mesi fa, mi sono curato una prostatite con conseguente epididimite attraverso antibiotici ed antinfiammatori per un periodo di 15 giorni e dopo un mese ho ripetuto la cura antinfiammatoria! All'epoca io avvertivo gli stessi fastidi che le ho elencato in precedenza, ma l'urologo mi disse che era una conseguenza di ciò che stavo curando consigliandomi di effettuare delle lavande con micoxolamina schiuma! Dei miglioramenti sembravano esserci o forse era solo l'effetto dell'acqua fredda che risultava alleviante. Qualche mese fa ho fatto un controllo urologico elencando al dottore gli stessi problemi/fastidi sopracitati.. faccio alcuni esami come: urinacoltura (negativa) spermiocoltura (negativa) e un tampone uretrale ove si riscontrano Enterococcus faecalis. Seguo attentamente la cura di antibiotici prescritta per una settimana, ma come vede io sono ancora qui a scriverle e convivere con tali fastidi! Come ultima cosa le dico che soffro di un varicocele al testicolo sinistro, ma attraverso la palpazione mi hanno detto che non sembra essere così problematico. Attraverso questo quadro, lei di cosa pensi si tratti? Cosa mi consiglia di fare? La ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Un prurito scrotale
può celare tante cause diverse: sempre pero il paziente soffre notevolmente per questa condizione: la
diagnosi quindi e' fondamentale - assieme al dermatologi e con testa semplici ed immediati (vedi lampada di wood) già si possono scremare
situazioni dissimili (una differenza fra infezione batterica o micotica) : con altri dati clinici ( presenza di lichenificazione fissurazioni ed altro) si possono avere altri dati fondanti.

Cari saluti e proceda con la visita dermatologica
Dott Laino, Roma