Utente 121XXX
Salve, in questi giorni mi capita spesso di soffrire di improvvisi attacchi d’asma. All’inizio mi capitava la sera quando sedevo sul divano vicino ad alcune piante che tengo in casa (piante di Anturio) poi, più spesso anche in ufficio durante la giornata. Di tanto in tanto soffro di rinite allergica ma non ho mai avuto attacchi d’asma. Il medico di ha consigliato uno spray CLENILEXX anche se io conoscevo meglio il VENTOLIN. Quale dei due è più indicato per il mio caso? Quale sono le differenze tra i due? C’è qualcos’altro di più indicato? Ho sentito alcuni fare uso del BENTELAM, è indicato anche nel mio caso? Sono da tempo in terapia farmacologia con l’ELOPRAM ci sono controindicazioni in merito? Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Buongiorno,
se di asma si tratta, la terapia al bisogno prevede l'uso del broncodilatatore ad azione rapida: cioè, tra i farmaci che Lei ha nominato, il Ventolin (quindi né il Clenilexx, né il Bentelan).
Tenga ben presente che l'uso del Ventolin (già più di due volte alla settimana) è indicatore di scarso controllo della malattia, pertanto dovrebbe effettuare una valutazione allergologica per fare il punto della situazione (e se necessario assumere un trattamento farmacologico di fondo).
Non ci sono controindicazioni all'uso del broncodilatatore e dei cortisonici in pazienti in trattamento cronico con Elopram.
Saluti,