Utente 895XXX
Spiego brevemente la situazione premettendo che entro una settimana vado dal dentista.

Meno di un anno fa ho devitalizzato 3 molari, messo capsula e tutto ok...in uno dei tre (devitalizzato per frattura) saltuariamente sento fastidio se ci premo sopra, poi magari per un mese niente.. poi di nuovo ritorna, diciamo che non è proprio male, è una sorta di sensibilità acuta...lo noto molto se ad esempio ci batto sopra col dito, provando a farlo anche in uno degli altri 2 "sani" capita che lo sento anche a uno di quelli... è molto meno sensibile però...Settimana scorsa il fastidio era persistente anceh senza premerci, con un paio di Aulin è spartito tutto e non ho sentito più niente per diversi giorni...

Oggi mangiando ho fatto la prova a masticare un pò di più sul dente in questione e sembra esser rimasto un po indolenzito e arrivano fitte debolissime nella zona...ma il bello è che il fastidio non lo sento premendo ora come ora, ma battendoci il dito piano piano come mai? Il dentista tempo addietro disse che nonostante la rimozione del dente, i ricettori sotto sono presenti lo stesso quindi i fastidio potranno sempre presentarsi...o anche dei residue di cibo incastrati dentro.... boh però....

diciamo che questo fastidio è alcuni mesi che a corrente alterna si propone... c'è chi mi dice "il cambio di stagione", ma non so, lo vedo un pò come un'assurdità. anche i denti ne risentono? può essere che ci mastico sopra troppo? o che al momento dell'inserimento della capsula ho premuto troppo?

Grazie ancora dell'aiuto

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Auletta
28% attività
8% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente un dente trattato con una devitalizzazione non deve dare fastidio e quantomeno non deve essere suscettibile di fattori atmosferici.
La visita odontoiatrica con l'ausilio di una indagine Rx è quindi necessaria per appurare l'origine dei disturbi.
Se da quest''ulteriore visita non riceverà risposte esaurienti le consiglio una seconda opinione.
[#2] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
certo, però se questo coincide proprio con la post devitalizzazione potrebbe essere anche stata questa la causa...alla fine è una cosa di mesi.. non recente
[#3] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
nei giorni scorsi, mi ha visitato, premetto che l'RX non l'ha ancora fatta, penso non l'abbia ritenuta utile.non ha riscontrato alcun gonfiore e alcun arrossamento in tutta la zona del dente, mi ha riconfermato anche che nonostante il dente sia devitalizzato, sono presenti d'appertutto i ricettori, gengive osso.. quindi le sensazioni di fastidio sono sempre dietro l'angolo, se non curata...

mi ha prescritto inizialmente una cura antibiotica terminata oggi e oggi stesso mi ha fatto un'accurata pulizia del tartaro in tutta la bocca (sanguinante!)

Il fastidio si è allenatato durante la cura, ma non dissolto completamente (anche questo normale secondo lui, ci vuole sempre qualche giorno per il ristabilizzarsi di tutto) nelle prossime settimane ho l'ultio controllo, se non si sistema prima procediamo a una RX, ma non crede che ce ne sarà bisogno.

Dunque, mi consola il fatto che non ci siano gonfiori, arrossamenti o altro al tatto, e anche, che seppur in forma minore e molto più saltuario, si manifesta anche dall'altra parte sotto l'altra gengiva (guarda caso nei pressi di un dente devitalizzato anche questo)... d'altro canto il fastidio...normale che i denti siano cosi sensibili da farlo protrarre cosi a lungo? l'ultima pulizia in studio risaliva a 8 mesi fa...
In parte so già la sua risposta, una RX mostra tutto, ma se deve attenersi a un parere momentaneo? i Batteri sono sempre la principale causa? (che non spariscono all'istante durante la cura antibiotica)
[#4] dopo  
172424

Cancellato nel 2010
Caro Paziente, qui è doveroso fare una diagnosi certa che non è stata fatta.
I sintomi che descrive non ci devono essere.

Basta una visita Odontoiatrica comunissima per procedere ad una Diagnosi e impostare una terapia.

Si devono fare Rx endorali in diverse proiezioni e una percussione assiale e trasversale sui denti implicati nei sintomi.

Da quanto ha raccontato sembrerebbe una sintomatologia da sofferenza periapicale che potrebbe sfociare o essersi già complicata in un granuloma 0 una cisti o una parodontite apicale.

Una buona visita "svelerà" tutto.

Cordiali saluti e buona notte
[#5] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
la ringrazio, nell'attesa di riconsultare il dentista ho avuto modo anche di fare degli esami del sangue e devono dire che sono tutti perfetti... globuli,piastrine,ematocrito...ecc pure il PCR è a 0.02 mg/dl... il che esclude categoricamente qualsiasi forma di infezione/infiammazione corporea...
Come mi consigliava appunto, una RX svelerà il tutto, anche se nell'ultimo giorno i fastidi si sono attenuati notevolmente.
Secondo un medico potrebbe essere anche solo nevralgia
[#6] dopo  
172424

Cancellato nel 2010
Caro Paziente, esclude più esattamente e correttamente le infezioni di una certa entità, non certo un iniziale risentimento o sofferenza periapicale o frammentazione della corticale ossea periradicolare per sofferenza parodontale.

Insomma le piccole infezioni iniziali non vengono spesso rilevate dalle analisi ematologiche!

E' solo la visita clinica, in questo caso Odontoiatrica che può fare una Diagnosi, ma
per fare Diagnosi bisogna avere il "sospetto diagnostico" che o lo si possiede o non lo si possiede!

Cordiali saluti
[#7] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
ma il fatto che in questi 2 giorni (successivi alla pulizia profonda del tartaro) i fastidi si siano notevolmente ridotti e con tempi sempre piu lunghi nel ripresentarsi, può significare qualcosa?

(al momento i fatti sembrerebbero dar ragione al dentista che vedewva i fastidi solo nella malpulizia)
[#8] dopo  
172424

Cancellato nel 2010
Certo dovrebbe significare, come le ha detto il suo Dentista che è solo un problema di igiene orale.

Dopo l'uso dello spazzolino, usi le pasticche rivelatrici di placca per vedere se ha "pulito" bene.

Cari Saluti
[#9] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Senza radiografia non è possibile fare una diagnosi.
Mi riesce inoltre difficile capire PERCHE' le è stato prescritto l'antibiotico.

L'antibiotico lo si da quando c'è un'infezione per tenerla sotto controllo prima del ritrattamento canalare (rifacimento della devitalizzazione).
Ma non è stata fatta la radiografia per vedere se c'è un'infezione.
Non si da dopo la pulizia dei denti.
Quindi se non c'era un altro motivo in qualche altro punto della bocca, o è stato dato a casaccio o non le sono state dette tutte le cose.

Valuti lei
[#10] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
no dottor Formentelli, prima c'è stata la cura antibiotica, poi la successiva pulizia non il contrario...
[#11] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Non si da neppure prima della pulizia dei denti.
Non lo si da a casaccio.
Lo si da per un motivo ben preciso.
E, sulla base di quello che lei ha scritto, il motivo mi sfugge.
[#12] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
in effetti non me lo spiego nemmeno io perchè me l'ha dato, non riesco a trovare una spiegazione e potrei dire baggianate.. magari conscio del mio doloroe prima di mettere mani ha voluto accertarsi della completa "disinfestazione", nonostante sia prima che dopo la cura ha evidenziato una bella gengiva e nessun gonfiore/rossore... il dolore comunque oggi è stato quasi irrilevante...
[#13] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Stia tranquillo...
Le parole che, immagino, avrebbe in mente per spiegare l'antibiotoco, non penso proprio siano baggianate.
[#14] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
comunque ho fatto bene a fare un esame del sangue, almeno ho escluso complicanze gravi visto che una donna poco fa è deceduta dopo 10 giorni dall'essersi presentata in ospedale per un mal di denti... (infezione estesa ovunque...)
[#15] dopo  
172424

Cancellato nel 2010
Una setticemia ...ma stia tranquillo, non è certo il suo caso...
stia sereno!