Utente 147XXX
Buongiorno, ho 40 anni e sto aspettando il primo figlio. Ho fatto gli esami di rito alla settima settimana di gravidanza.
E' risultato: IGM= positivo; IGG= 65.32 (> reattivo).
Ho rifatto gli esami alla 12 settimana e sono risultati:
IGG= 50.27 (VALORE BASSO DA 15-100 MET. ELISA)
IGM= 2,28 (POSITIVO > 1.10)
TOXO AVIDITY= 38.59 (> 30 VALORE ALTO)
Ora vorrei capire come mi devo comportare. Che rischi ci sono per il mio bambino e quando dovrei effettuare l'amniocentesi. Vorrei effettuare anche la funicolocentesi. Attualmente sono alla 13 settimana (+ 4 gg). Non dormo più e sono terrorizzata.
Grazie per l'aiuto.
Paola di Roma
[#1] dopo  
184379

Cancellato nel 2013
Cara Paola,

Le IgG ad alta "avidità" sono indice di una infezione pregressa, contratta almeno 18-20 settimane fa, quando ancora non era incinta! L'infezione acuta o recente (e quindi pericolosa per la sua gravidanza) è caratterizzata da IgG a bassa avidità.
Le IgM positive sono certamente un elemento di sospetto, ma è la avidità delle IgG a dirimere questo dubbio! Le IgM possono elevarsi a causa di diversi fattori, primo fra tutti una "cross-reattività" di questi anticorpi con altri antigeni simili a quelli del Toxoplasma, ma che NON sono Toxoplasma. Esistono inoltre IgM "a lunga persistenza", che permangono cioè in circolo per un lungo periodo dopo l'infezione primaria.
Per tranquillizzarla, si rivolga ad uno specialista in Malattie Infettive della sua città, che le confermerà quanto ho detto!
L'amniocentesi può essere indicata per dirimere ogni dubbio... la funicolocentesi non ha alcun significato.
Stia tranquilla!
[#2] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottore, la ringrazio per la sua risposta. Infatti lunedì ho la risposta definitiva di un centro di infettivologia della mia città.
Grazie ancora e buone feste
[#3] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Sono ancora io, mi scusi ancora per il disturbo. Ho optato per la sola amniocentesi ma sono idecisa tra due centri: uno mi ha prenotato l'amnio alla 17esima settimana +5 perchè mi hanno spiegato che i tempi di risposta possono essere più lunghi del previsto (e sforare la 22esima settimana); l'altro centro mi avrebbe consigliato di effettuare l'amnio alla 19esima settimana +1gg perchè altrimenti non si vede bene l'infezione toxo nel liquido amniotico (ma anche questo centro si prenderebbe circa 15 gg. lavorativi per la risposta arrivando al limite). Non so che fare e se è possibile effettuare l'esame della toxo anche prima della 19esima settimana. Se lei potesse aiutarmi ancora.
Grazie
[#4] dopo  
184379

Cancellato nel 2013
Gentile Signora, eseguire l'amiocentesi alla 17^+5 s.g. sarebbe meglio, con il richio però di un esito falsamente negativo. Alla 19^ s.g. sarebbe meglio, sebbene il risultato più "tardivo" potrebbe rischiare di farla "sforare" dal limite massimo per un'eventuale interruzione volontaria della gravidanza secondo l'articolo 6.
Ha parlato con un infettivologo esperto di "malattie infettive in gravidanza" per un'eventuale inizio sin da ora di una terapia con Spiramicina? E soprattutto per informarla del reale rischio che si tratti di un'infezione recente? Come in precedenza spiegatole, a mio modesto avviso l'infezione l'ha contratta molto prima della gravidanza... E' questo che deve chiarire col Collega Infettivologo! L'amniocentesi a questo punto servirebbe esclusivamente per avere la certezza matematica di ciò, e potrebbe essere eseguita anche alla 25^ settimana, che rappresenterebbe l'optimunm in quanto la funzione renale fetale (e quindi la produzione di liquido amniotico) è matura.
Potrei suggerirle di contattare telefonicamente o via mail la dr.ssa Nadia Gussetti del dipartimento di malattie infettive dell'azienda ospedaliera di Padova, che è davvero una professionista molto seria e estremamente competente sull'argomento (è il punto di riferimento per questo tipo di problemi per tutto il Veneto). Ma potrà certamente essere consigliata altrettanto bene da un Infettivologo della sua città (di cui però non conosco i nominativi).
Mi raccomando, mi faccia sapere!

Cordialmente,
[#5] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Sono ancora io, mi scusi ancora per il disturbo. Ho optato per la sola amniocentesi ma sono idecisa tra due centri: uno mi ha prenotato l'amnio alla 17esima settimana +5 perchè mi hanno spiegato che i tempi di risposta possono essere più lunghi del previsto (e sforare la 22esima settimana); l'altro centro mi avrebbe consigliato di effettuare l'amnio alla 19esima settimana +1gg perchè altrimenti non si vede bene l'infezione toxo nel liquido amniotico (ma anche questo centro si prenderebbe circa 15 gg. lavorativi per la risposta arrivando al limite). Non so che fare e se è possibile effettuare l'esame della toxo anche prima della 19esima settimana. Se lei potesse aiutarmi ancora.
Grazie
[#6] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Sono ancora io dottore, credo che c'è stato un problema da parte mia nell'inserimento della mia risposta. Quella precedente è vecchia. Le avevo chiesto, invece, un parere circa la datazione dell'amniocentesi. Un centro mi dice di farla alla 17esima settimana + 4gg proprio perchè le risposte dell'amnio richiedono almeno 14gg lavorativi. Un'altro centro, a cui inizialmente volevo rivolgermi, mi ha detto che per vedere bene se la toxo ha infettato il feto devono passare 19 settimana + 1gg. Ma in quest'ultimo caso avremmo le risposte in coincidenza del periodo previsto per ogni possibile soluzione (o almeno per pensare ad ogni possibile soluzione). Non so che fare. E' vero quello che mi dice il secondo centro? Grazie ancora per la risposta