Utente 158XXX
Salve,scrivo per alcune domande sull'anestesia,per togliermi qualche paura e qualche dubbio.Ho paura di svegliarmi durante l'intervento(addominoplastica +liposuzione) e sentire dolore,come ho letto da qualche parte(awareness)...c'è qualche modo per evitarlo con certezza? l'intubazione endotracheale è sicura? i danni ai denti derivati da questo tipo di intubazione sono rari o comuni?I danni alle corde vocali?L'aver affrontato con successo anestesie locali dal dentista può essere un punto a favore per eventuali allergie e altre controindicazioni?Nel caso una soffrisse di apnee notturne l'intubazione scongiura ogni rischio?La pneuomotorace per cambi di posizione durante l'operazione è una complicanza comune? grazie e scusate le troppe domande ma vorrei togliermi questi dubbi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, i suoi dubbi sono veramente tanti e diversificati, proviamo a mettere un pò di ordine per farle meglio affrontare l'intervento.
Il Pneumotorace da cambio di posizione non è affatto comune, anzi non è comune il pneumotorace come complicanza di una anestesia generale.
L'assenza di allergie ad anestetici locali, è un segno favorevole generico.
L'intubazione è sicura e i casi di lesioni alle corde vocali rari anch'essi. Per quanto riguarda le lesioni ai denti è una evenienza anch'essa non frequente ma possibile, direi però solo per intubazioni difficoltose per problemi anatomici e per dentature non in ordine, denti mobili.....
Le apnee notturne sono ininfluenti durante l'intubazione per una anestesia generale: in questo caso la respirazione è controllata da un respiratore automatico e non ci può essere apnea.
Il fenomeno del risveglio intraoperatorio non la deve preoccupare, sono casi rarissimi. Si affidi alla professionalità del suo anestesista al quale le consiglio di parlare di tutte questa sue paure.
Cordiali saluti ed auguri.
[#2] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Mamma mia quante domande...! cercheremo di andare per ordine.
L'eventualità di un risveglio intraoperatorio è veramente cosa rara. E comunque l'Anestesista in sala ha, sia per esperienza sia per i monitoraggi presenti l'esatta visione della situazione anestesiologica del paziente e quindi la profondità del sonno.
Come da me più volte affermato l'intubazione orotracheale non solo è sicura ma fondamentale in AG per assicurare le vie aeree durante l'intervento e l'eventualità di sublussazione di un dente o una sua frattura molto difficile se la dentatura è normale, la bocca di regolari dimensioni (tutti parametri che vengono valutati in sede di visita anestesiologica preoperatoria). Danni alle corde vocali direi proprio di no.
Non è possibile fare delle correlazioni tra anestesie locali e generali perchè la tipologia di farmaci è assai differente. Sicuramente conta di più il dato anamnestico di eventuali allergie a farmaci in genere e/o ad alimenti come segno di un'eventuale predisposizione del paziente alle allergie. Comunque non si fanno, ne sono previsti, test allergologici preoperatori per i farmaci da noi utilizzati.
Non capisco invece il quesito relativo alle apnee notturne e intubazione, lo interpreto come ha fatto la Collega nella risposta sopra e concordo pienamente.
Non mi risulta invece che il cambiamento della posizione sul letto operatorio sia causa di pneumotorace, se mai è manovra da fare, se necessaria, con estrema accortezza per il fatto che il paziente è incosciente, senza tono muscolare e più soggetto a danni posturali. Compete alla supervisione dell'Anestesista.
Spero di non aver tralasciato nulla, stia tranquilla e chiarisca anche eventuali altri dubbi con il suo anestesista senza timore.
saluti
[#3] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
VI ringrazio per la pazienza e la cortesia come prima cosa.
Dott.essa martin per "problemi anatomici e per dentature non in ordine, denti mobili" cosa intende esattamente?Ho degli attacchi fissi dell'apparecchio invisalign(piccole palline attaccate al dente per il fissaggio dell'apparecchio mobile che porto )dte che un anestesista esperto sia in grado di accorgersi quando il paziente prende coscienza(si sveglia)perazione? ma nel malaugurato caso che succedesse si sente anche il dolore dovuto all'operazione?vi ringrazio ancora
[#4] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Si, un anestesista si accorge di questa eventualità e comunque difficile sentire dolore perchè sotto l'effetto di potenti farmaci antidolorifici che continuano la loro azione anche nella rarissima malaugurata ipotesi di awreness.
saluti
[#5] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Quando parlo di problemi anatomici intendo dire che se per sua conformazione di collo, bocca, mento, etc..il paziente è intubabile con difficoltà può capitare, ma molto raramente, di danneggiare la dentatura, durante le manovre di intubazione.
Chiaramente poi se un dente è mobile o ci sono capsule, questi sono sempre più esposti perchè meno stabili.
Per quanto riguarda gli attacchi del suo apparecchio, non saprei dirle con certezza senza vederla, ne parli con l'anestesista durante la visita anestesiologica.
Un saluto.
[#6] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
ma in pratica se questa pallina(attacco apparecchio) o una capsula si staccasse cosa succederebbe?la ingoierei durante la operazione?
[#7] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, il problema maggiore in queste, come abbiamo detto già, rare evenienze, è quello che il materiale vada nelle vie respiratorie. Tuttavia, anche ciò avvenisse, è estremamente difficile che poi non possa venire rimosso.
Noi comprendiamo i suoi timori e la sua ansia, ma cerchi di stare tranquilla: in mani esperte, le ipotesi di complicanza su cui lei si interroga, hanno carattere più che altro teorico ed accademico, anche se noi anestesisti per prudenza ne teniamo sempre conto.
Un saluto.
[#8] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
Salve,ringrazio entrambi per la gentilezza dimostratami, averei una ultima domanda:c'è il rischio in caso di complicazioni di subire una tracheotomia o simile durante l'intervento o l'intubazione scongiura questa evenienza?grazie e scusatemi per le mie "paure" ma è la prima volta in anestesia generale...grazie ancora
[#9] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, se un paziente è intubato, durante la esecuzione di un intervento, non c'è alcuna necessità di eseguire una tracheotomia. Infatti, in caso di intubazione, la respirazione del paziente addormentato, è completamente controllata dall'anestesista.
Spero di essere stata chiara, saluti.
[#10] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
salve volevo farvi altre domande: la stenosi laringea è una complicanza rara? è causata da lunghe intubazioni(lunghe quanto)?La paralisi delle corde vocali da estubazione?ho letto che può richiedere la tracheotomia e la cosa mi ha spaventato molto...Inoltre l'anestesista si accorge facilmente di aver sbagliato l'intubazione(mancanza ossigeno al paziente) o può non accorgersene?grazie mille
[#11] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, lei sta andando a cercare (sicuramente nel web, e mi scusi se sono così franca) le complicanze più rare. Come mi sembra di aver scritto già il rischio zero non esiste, ma quanto ci chiede questa volta è abbastanza inprobabile in anestesia e si verifica (anche lì non molto spesso in realtà) appunto per intubazioni lunghe in pazienti intubati in rianimazione. Un anestesista in certe circostanze può anche non riuscire ad intubare subito un paziente, ma se ne accorge, certo che se ne accorge!!!! Ci sono sempre stati degli indici inequivocabili.
Al giorno d'oggi inoltre, e con tutti i monitoraggi a nostra disposizione non è possibile che ciò accada.
Un saluto e smetta di consultare internet se vuole affrontare l'intervento sereno, cordialmente.