Utente 193XXX
Salve, sono una donna di 29 anni.
Un mese fa ho sofferto di una leggera infiammazione all'occhio sinistro (semplice bruciore), curata con il Tobral in pochi giorni. Mi capita almeno una, due volte l'anno di aver a che fare con certe infiammazioni di varia natura, e purtroppo ne sono spesso responsabile: uso le lenti a contatto da più di 10 anni per problemi di miopia ed astigmatismo, e non sempre ho l'accortezza di pulire a dovere il contenitore delle lenti, o di cambiare il liquido di conservazione periodicamente, o peggio a volte mi è capitato di toccare le lenti senza aver prima pulito per bene le mani.
Questa volta però mi è capitata una cosa che mi ha un pò preoccupato: passata l'infiammazione, è comparso uno strano disturbo. Nello specifico avverto una sensazione di vista non perfettamente nitida, ad esserne interessato è solo l'occhio sinistro (quello guarito un mese fa dalla leggera infiammazione).
Ebbene, quest'occhio vede costantemente un pò "appannato": non è un calo della vista, se infatti chiudo l'occhio destro e mi concentro sul sinistro, la vista torna a fuoco e ben nitida nel giro di un secondo, a volte poco più, e a volte poco meno.
Questo disturbo non mi aveva inizialmente allarmata, poi però ho letto della neurite ottica e della sclerosi multipla, il chè naturalmente a quel punto mi ha preoccupata moltissimo.
Nell'ultimo paio di giorni è comparso anche un fastidioso frequente tremolio alla palpebra superiore sempre sinistra, ma temo che questo sintomo sia più legato al mio stato di agitazione in merito all'argomento, che all'appannamento del mio occhio.
Ho ovviamente prenotato una visita oculistica, che però è fra più di un mese.
Nel frattempo volevo chiedere: il mio è un disturbo comune? E' serio?
Devo chiedere qualche esame particolare all'oculista che mi visiterà?
Grazie mille.
[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
4% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buonasera, credo che il suo disturbo di sfuocamento sia piuttosto legato ad una alterazione del menisco lacrimale che le provoca un momentaneo sfocamento, i disturbi legati alla neurite sono ben altri. Il tremolio della palpebra si chiama blefaroclono è una fascicolazione involontaria del muscolo orbicolare delle palpebre dovuta generalmente a situazioni di stress psicofisico, un ultima cosa, le autodiagnosi in internet sono quasi sempre inutili e spesso pericolose le consiglio di evitarle.

cordialmente
[#2] dopo  
Utente 193XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio moltissimo per la gentile risposta, e anche per il saggio consiglio: Lei ha ragione, ma da quando c'è internet la malsana tentazione all'autodiagnosi ne è stata particolarmente agevolata. Ad ogni modo, Le comunicherò l'esito della mia visita specialistica fra poco più di un mese.
Ancora grazie
[#3] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
4% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
La leggerò con piacere, auguri!!

cordialmente