Utente 148XXX
Buonasera. Ho 39 anni.

Ho effettuato le analisi del sangue e, con mia grande sorpresa, ho trovato il valore di colesterolo leggermente elevato : 224.

Premesso che non sono un fumatore, né un soggetto soprappeso (altezza m. 1,65; peso Kg 64) , cammino regolarmente a piedi, e che ho solo il valore del colesterolo totale ( no hdl o LDL) temo che sia dovuto ad un disordine di carattere alimentare.


Il medico mi ha detto di non preoccuparmi e di continuare poiché potrebbe essere solo un caso e che non si può intervenire sull’alimentazione perché l’unica cosa che aumenta il colesterolo sono i formaggi ed io non ne mangio assolutamente e mi ha dato solo del Danacol e prescritto la ripetizione delle analisi tra due-tre mesi.

Tuttavia, verificando i cibi contenenti colesterolo, ho visto che i dolciumi ed anche alcuni tipi di pesce (calamari, totani, polipi) sembrano contenere elevati valori di colesterolo.

Ebbene io mangio molti dolci ed anche i pesci sopra indicati ( non meno di 3 volte a settimana) perché per il resto non mangio altri tipi di pesce.

Chiedo : E ‘ possibile che sia dovuta a tale alimentazione?.

Ma i calamari ed in genere il pesce non contengono colesterolo buono? ( come detto non conosco il valore del colesterolo Hdl).

In relazione agli altri valori delle analisi sono tutti nella norma (segnalo glucosio 92, ma trigliceridi 167) e controllo costantemente la pressione che, senza l’ausilio di farmaci, raramente supera i 120/ 80.
Sarei grato di un parere.
[#1] dopo  
Dr.ssa Gabriella La Rovere
28% attività
0% attualità
12% socialità
PERUGIA (PG)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Buonasera. E' forse più opportuno controllare i dolci piuttosto che il pesce. Al di là di questo, sono d'accordo con il suo medico e ripeterei gli esami. Se non c'è familiarità per ipercolesterolemia, il valore riscontrato può essere casuale.
Buona serata