Utente 990XXX
Salve ho 31 anni ed entrambe le ovaie micropolicistiche dalla nascita. Ho sempre avuto irregolarita' mestruali ma questo ultimo mese le mestruazioni son state davvero abbondantissime, son durate 15 giorni e poi dopo 5 giorni di riposo circa tra cui ho avuto piccole perdite ematiche e' ricominciato il ciclo che e' durato per altri 12 giorni con la perdita di grossissimi coaugoli di sangue. A questo punto la settimana scorsa il mio ginecologo mi ha mandato d'urgenza a fare un esame di cavita' piu' isteroscopia in sedazione piu' anestesia locale.E' un po' di tempo che ho delle piccole perdite ematiche tra una mestruazione e l'altra , alternate a periodi in cui non le ho,ma ho sempre evitato di assumere la pillola perche' so che ha delle controindicazioni.
Dall'isteroscopia e' risultato che avevo un endometrio polipoide, mi hanno tolto alcuni polipetti e adesso attendo la risposta dell'esame istologico, ed ho un po' paura!!Anche perche' è gia' da un po' di tempo che ho queste perdite ematiche inframestruali e non vorrei che ci fosse gia' qualcosa di brutto.Dall'ecografia trans vaginale mi hanno visto un endometrio spesso ed ipercogeno. Che significa? Come mai ho perso cosi' tanti coaguli , era l'endometrio che si sfaldava?Mi han gai'a riferito che dovro' sicuramente fare una cura ormonale, per ristabilire l'endometrio.Mi devo preoccupare per questo endometrio polipoide?Grazie mille in anticipo della risposta
[#1] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello
52% attività +52
4% attualità +4
20% socialità +20
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

l'intervento dovrebbe essere risolutivo, è probabile che comunque la mettano sotto terapia estroprogestinica o con progestinici in seconda fase, al fine di assottigliare l'endometrio.
L'aspetto iperecogeno corrisponde al discorso che era polipoide, nel tempo dovrebbe ristabilirsi verso la normalità.
I polipi endometriali (o comunque l'endometrio polipoide) è un quadro di riscontro comune in chi non ovula regolarmente, in quanto gli estrogeni non sono bilanciati dal progesterone, prodotto dal corpo luteo. Non ci dovrebbero comunque essere altre problematiche dietro, vista la giovane età. E' chiaro che comunque solo l'esame istologico ci dà l'ultima parola.
[#2] dopo  
99005

dal 2011
Grazie mille della tempestiva risposta. Volevo inoltre chiederle una cosa.Ho avuto delle perdite ematiche dopo il raschiamento per circa 6 giorni non abbondanti , ho fatto senza prendere l'Ugorol come mi aveva indicato la ginecologa nel caso le perdite fossero eccessive , ma ora a distanza di 8 giorni dal raschiamento ho iniziato ad avere ancora perdite ematiche differenti da quelle di prima, sono perdite di sangue misto a muco che probabilmente vengono dall'utero o dall'endometrio, ho paura che mi stiano di nuovo arrivando le mestruazioni, ma è normale questa cosa a distanza di cosi' poco tempo dall'esame di cavita' e dopo aver avuto le mestruazioni per circa un mese fino a 10 giorni fa? Mi sto un po' preoccupando, anche eprche' sento un formicolio nella zona delle ovaie , che ho sempre percepito in passato quando mi stavano arrivando le mestruazioni.Non è che sia possibile che non mi hanno pulito bene ? O puo' essere un errato funzionamento delle ovaie che si potrae fino all'uso di un estroprogestinico?Alla fine dell'esame di cavita' mi hanno fatto un eco transvaginale per vedere se c'era ancora qualcosa quindi mi sembra strano che non mi abbiano pulito a dovere , quindi a questo punto rimango molto dubbiosa e preoccupata ......
[#3] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello
52% attività +52
4% attualità +4
20% socialità +20
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

potrebbe essere del tutto normale, ma contatti il suo medico, che le organizzerà un controllo.
[#4] dopo  
99005

dal 2011
Dottoressa, ho fatto un 'ecografia di controllo a distanza di un mese dal raschiamento, un mese fa mi era stata riscontrata una ciste del diametro di 3,4 cm sull'ovaio sinistro, poi la prima mestruazione e' venuta dopo 20 giorni ed e' stata una mestruazione scarsissima con pochissime gocce di sangue durata 5 giorni, io sono abituata ad avere mestruo abbondante , penso sia dovuto al raschiamento appena fatto che sia stata cosi' scarsa, ora dalla visita la ciste e' aumentata ed è di 5 cm.Il ginecologo non e' sicuro sia una ciste funzionale ,mi ha detto di fare una terapia di 3 mesi con la YAZ e poi un altro controllo, a me pero' da' spesso fastidio e sento tirare in quella zona,non mi ha fatto eseguire nessun MARKERS a parte il CA125 , come mai? Secondo lei e' possibile che la ciste sia aumentata di 1,5 cm in un mese circa?Aspettare 3 mesi mi sembra assurdo nel caso non fosse una ciste funzionale,non voglio che arrivi a 10 cm , lei cosa dice? Potrebbe riassorbi in 3 mesi con la YAZ?
[#5] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello
52% attività +52
4% attualità +4
20% socialità +20
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Non è dimostrato che la terapia con estroprogestinici riesca a curare le cisti già insorte (mentre sappiamo che sicuramente previene le cisti funzionali), ma può fare un tentativo.
Spesso le cisti funzionali regrediscono spontaneamente, senza bisogno di intervento chirurgico.
[#6] dopo  
99005

dal 2011
Secondo lei potrebbe essere una ciste funzionale dato che avevo anche l'endometrio polipoide? E' possibile che sia aumentata cosi' tanto ( 1, 5 cm ) dopo un mese , nonostante mi sia venuta la mestruazione?
ho molti dubbi
[#7] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello
52% attività +52
4% attualità +4
20% socialità +20
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Le cisti funzionali sono le più comuni, per cui statisticamente potrebbe essere così. La diagnosi precisa avviene però solo tramite esame istologico.
Le cisti possono crescere nel tempo, tenga conto che ci può essere anche una variabilità legata all'operatore (se si misura la stessa cosa 10 volte, possono venire 10 misure diverse) e alla sua esperienza.
[#8] dopo  
99005

dal 2011
Dottoressa,la prima mestruazione avuta dopo 20 giorni dal raschiamento e' durata 5 giorni con flusso molto scarso, poche gocce al giorno,ora aspett il secondo ciclo, che deve ancora arrivarmi e non da' segni di arrivo, di solito ho sempre avuto delle perditine prima della vera mestruazione, secondo lei potrei avere delle aderenze? Oppure visto che la prima mestruazione si e' vista per 5 giorni significa che le aderenze non mi si sono formate? Grazie mille
[#9] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello
52% attività +52
4% attualità +4
20% socialità +20
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

le aderenze si vedono solo con l'isteroscopia, e non sono necessariamente correlate con la quantità del flusso mestruale.