Utente 151XXX
Gentili dottori,
sono un ragazzo di 23 anni, miope, astigmatico e ambliope dai tempi più antichi (a 5-6 anni circa ho cominciato a portare gli occhiali).
Vi scrivo perché ho dei dubbi circa il potere refrattivo delle lenti che mi sono state prescritte dall'ottico.
Circa due mesi fa mi sono recato dall'ottico per rinnovare gli occhiali e iniziare a portare le lenti a contatto. Sono stato sottoposto quindi a un controllo per verificare le diottrie e dalla 'visita' e dal 'macchinario' è risultata una miopia quantificata in -7,5 diottrie OS e -6 diottrie OD. Preciso che con i vecchi occhiali mi è stato detto che non vedevo nemmeno 6 decimi. Da due anni non cambiavo le lenti, ma ho fatto un controllo dall'oculista l'anno scorso, la quale mi ha prescritto delle lenti identiche a quelle che portavo (nonostante non vedessi affatto bene). Ha giustificato i miei problemi dicendomi che l'occhio è giovane e per questo a momenti vedo e a momenti vedo peggio (a mio avviso il problema era che la dottoressa mi faceva leggere dal tabellone cambiando velocemente grandezza e l'occhio faticava a connettere).
L'ottico mi ha quindi fatto delle lenti con le seguenti gradazioni (riporto quelle delle LAC):
OS 5,75 1,25 170
OD 4,75 1,25 10
L'ottico mi ha detto che non ha voluto potenziare troppo le lenti per evitare spasmi accomodativi essendo io studente.
Sono consapevole che non si può di certo aumentare di due diottrie la lente dall'oggi all'indomani, ma certamente quanto basta per consentire ai miei occhi una 'vita normale'.
Faccio anche presente che in questi ultimi anni ho cambiato le lenti ogni 2 anni circa. Se forse le avessi cambiate annualmente avrei certamente evitato questi problemi.
Vi chiedo quindi se è comunque normale tendersi più bassi nel potere refrattivo quando la miopia è elevata per cercare di evitare spasmi di accomodazioni (soprattutto per studenti).
Aspetto un vostro parere,
Cordialmente.
[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
0% attualità
16% socialità
NARDO' (LE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buonasera,

1) La miopia va corretta totalmente ed a permanenza, non c'è spasmo accomodativo se la correzione totale è quella giusta.Spesso le sottocorrezioni sono corresponsabili di peggioramenti del difetto miopico.
2) L'ottico non è autorizzato a prescrivere correzioni ottiche superiori ai 3 gradi di miopia e non può prescrivere lenti astigmatiche, non è in grado di stabilire l'ampiezza accomodativa e comunque non è autorizzato a farlo.
3) il mio consiglio è di fare una visita oculistica approfondita con esame della refrazione in cicloplegia (Gocce di ciclopentolato), e stabilire così la giusta correzione.

Cordialmente