Utente 211XXX
Salve, sono una ragazza di 22 anni e da circa 10 anni soffro di disturbi gastrointestinali. Spesso mi capita di avere dolori allo stomaco e nausea, gli episodi si verificano quasi sempre di notte. Periodicamente inoltre soffro di dolori a tutto l'addome, meteorismo, gonfiore addominale; in tali periodi le feci non sono ben formate si presentano di spessore ridotto e l'evaquazione non è regolare. Ho effettuato vari esami: gastroscopia, ecografia addominale, radiografia col contrasto mi è stato diagnosticata un'ipersecrezione gastrica e cistica e presenza di gas nell'intestino.Il tutto è stato attribuito all'ansia essendo io un soggetto ansioso. Mi hanno prescritto: nexium, sinaire e xanax per la componente ansiosa. Nonostante stia prendendo lo xanax da 2 mesi e le compresse di nexium da circa 3 settimane gli episodi dolorosi si sono ripresentati e da 3 giorni ho dolori diffusi a tutto l'addome. Vorrei capire la causa di questi miei disturbi escludendo il fattore ansioso e un possibile rimedio.
grazie
[#2] dopo  
Dr. Felice Cosentino
56% attività +56
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2008
Ovviamente una visita gastroenterolgica sarebbe opportuna per valutare se i disturbi possano essere inquadrati in una forma di "disbiosi" intestinale, ossia in un'alterazione della flora batterica. Potrebbe anche interpellare uno specialista in Scienza dell'alimentazione e studiare bene le cause del meteorismo addominale.

Ha fatto gli accertamenti per l'intolleranza al lattosio ?

Ecco due link per introdurla nel concetto della "disbiosi"


http://www.medicitalia.it/consulti/Scienza-dell-alimentazione/6662/Disbiosi-e-alimentazione

http://www.medicitalia.it/consulti/Gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/205124/Disbiosi-intestinale

Un cordiale saluto




[#3] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
Non ho mai fatto il test per l'intolleranza al lattosio anche perchè non assumo latte nè molti suoi derivati. Di visite gastroenterologiche ne ho fatte già 2 senza buoni risultati purtroppo. Proverò a consultare un esperto in scienze dell'alimentazione e un altro gastroenterologo sperando di trovare un rimedio a questo mio problema.

La ringrazio molto per la sua attenzione

cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Felice Cosentino
56% attività +56
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2008
Auguri e ... mi aggiorni.
[#5] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille Le farò sapere
a presto
[#6] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimo dr. Felice Cosentino,
ormai sono 9 giorni che avverto dolori addominali,mi sono recata al pronto soccorso dove non mi hanno diagnosticato niente ma poichè il dolore persisteva sotto consiglio del mio medico di base ho eseguito alcuni esami:
-TC addome inferiore senza MDC dalla quale è stata riscontrata una stasi fecale in particolare a livello del colon sx e del sigma-retto.
-Ecografia addome completo con studio anse del tenue mesenteriale Le scrivo di seguito il referto:
Nello scavo pelvico presenza di fluido tra le anse intestinali e nel Douglas. Ovaie in sede di dimensioni aumentate a struttura multifollicolare; a sx presenza di corpo luteo post-follicolare di diametro max di mm 23 con vascolarizzazione parietale con flusso al Doppler PW arterioso a bassa resistenza; il contenuto si presenta finemente corpuscolato. Utero con ispessimento endometriale. Note di discanalizzazione intestinale per presenza di anse distese e ristagno fecale; la valutazione parietale fa rilevare regolare stratificazione senza segni di prevalenza della sottomucosa e di ispessimento parietale; assenza di accentuazione della vascolarizzazione parietale al color doppler. Si segnala la presenza di alcuni linfonodi reattivi in sede mesenteriale. Fegato, pancreas, milza e rene nella norma. Assenza di litiasi biliare e renale in atto.
(Mi trovo al 22 giorno di ciclo mestruale).
-TAS 150 uas, VES 25 mm. I globuli bianchi sono leggermente alti e i rossi leggermente bassi ma secondo il medico è irrilevante.
Mi sono recata da un gastroenterologo il quale ha detto che la causa del mio dolore è la presenza di questo liquido nel cavo del Douglas dovuto allo scoppio follicolare, mi ha prescritto:ciproxin 500mg 2 al per 6 gg;lucen 40 mg; psyllogel fibra;transitol e reoflora. Inoltre mi ha consigliato di effettuare i seguenti esami:emocromo, VES ,TAS ,sideremia, esame urine e urinicoltura, anticorpi antitransglutaminasi, anticorpi antiendomisio, quadro proteico, bil tot, fosdfatasi alcalina, creatininemia, amilasemia, FT3 FT4 TSH.
Vorrei un suo parere riguardo alla mia situazione, è davvero la presenza di questo liquido che mi provoca dolori addominali, nausea e bruciore allo stomaco? Come posso risolvere la mia situazione? Il gastroenterologo non ha escluso altre cause, quali potrebbero essere?
Mi dispiace essermi prolungata così tanto.
In attesa di una sua risposta
cordiali saluti