Utente 214XXX
Buongiorno, ho 23 anni e già qualche tempo fa avevo scritto per un dolore persistente a braccio collo scapola sx. Vi scrivo nuovamente per chiedere un ulteriore cosa.. il dolore al braccio si è ripresentato e continua ad essere molto fastidioso (senso di pesantezza, fatica a tirare su dei pesi e quasi un senso di tirare), unito da formicolio alla mano (solo alla mano ma capace di durare per un giorno e giorno dopo nulla). il collo è molto rigido e fatico a muoverlo per girare la testa e se tocco le estremità dietro mi fanno molto male, come se schiacciassi un nervo. ieri notte ho avuto dei bruciore sotto il collo nella zona centrale, sotto l'ascella e delle fitte lungo tutto il fianco sx durate l'arco di un secondo. lungo il collo dalla parte destra avverto al tatto una leggera pallina, che la mia dottoressa ha detto essere un linfonodo ingrossato.
ho fatto ecg nella norma, radiografia alla spalla per escludere della pericardite, rsm di tutta la colonna ed è risulato una scoliosi a livello toracico, ho rifatto esami del sangue tutto a posto tranne che sono risultata carente di ferro, 37 ferro e 5 ferritina. Ora sto assumendo degli integratori da circa 4 giorni.
la mia domanda è così poco ferro può aver causato problemi al cuore? questi dolori che tutti mi dicono muscolari sono davvero così o devo preoccuparmi (come già faccio) per il cuore?? questa mia carenza di ferro può farmi sentire così stanca e vulnerabile a tutto? grazie per la vostra disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi pare che lei abbia gia' fatto troppi accertamenti, specie raduiologici, dato che lei e' cosi' giovane.
Il suo e' tipicamente un dolore osteo articolare e tenga conto che la perartrite non ha grossi rilievi radiologici, ma la diagnosi e' clinica, cioe' con la visita, eventualemente corredata di una ecografia articolare (che pero' non le togliera' il dolore). LA cosa che puo' fare, per un breve periodo, e' una terapia antiinfiammatoria, oppure cortisonica. Una volta limitato il dolore una fisiochinesi terapia la potrebbe aiutare.
Ma si tranquillizzi sul cuore.
Arrivedeerci
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi pare che lei abbia gia' fatto troppi accertamenti, specie raduiologici, dato che lei e' cosi' giovane.
Il suo e' tipicamente un dolore osteo articolare e tenga conto che la perartrite non ha grossi rilievi radiologici, ma la diagnosi e' clinica, cioe' con la visita, eventualemente corredata di una ecografia articolare (che pero' non le togliera' il dolore). LA cosa che puo' fare, per un breve periodo, e' una terapia antiinfiammatoria, oppure cortisonica. Una volta limitato il dolore una fisiochinesi terapia la potrebbe aiutare.
Ma si tranquillizzi sul cuore.
Arrivedeerci
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#3] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio molto per la sua risposta tempestiva e per le sue rassicurazioni.
buona giornata.