Utente 160XXX
Buona sera Dottori,volevo chiedere un Vostro parere:Da sempre ho avuto una produzione di sperma abbondante e un erezione pienamente soddisfacente ed estremamente facile da raggiungere. Circa 1 anno e mezzo fa ho riscontrato un netto calo di sperma ed anche l'erezione è diventata pressochè impossibile.Le erezioni mattutine prima vigorose ora sono assenti.Precedentemente ai problemi descritti avevo accusato dei dolori al testicolo destro.
Alla luce di tutto ciò mi recai da un andrologo che mi prescrissi degli esami da fare:
RISULTATI:
ECOGRAFIA TESTICOLARE:
TESTICOLO DX:In sede, a morfologia conservata, di dimensioni nei limiti della norma (diametro AP, mm.22). Eco struttura del didimo omogenea. Non apprezzabili lesioni focali solide a risoluzione ecografica.TESTA dell'epididimo ingrandita e disomogenea (come da flogosi), con evidenza di piccola lacuna ipoecoica nel suo contesto (mm 2). Assenza di idrocele.
TESTICOLO SN.
In sede, a morfologia conservata, di dimensiuoni nei limiti della norma (diametri, mm 22) Ecostruttura del didimo omogenea. Non apprezzabili lesioni focali solide a risoluzione ecografica. Testa dell'epididimo finemente disomogenea, con evidenza di piccola cisti contestuale (mm.3.2). Assenza di idrocele. Alla manovra di Valsalva, dilatazione dei vasi del plesso venoso spermatico.
CONCLUSIONI: segni di epididimite a destra. Piccola cisti sulla testa dell'epididimo sinistro. Segni di varicolcele a sinsitra. (ecografia effettuata con trasduttore da 13MHz)
ECOGRAFIA RENALE VESCICALE E PROSTATICA SOVRA/PUBICA
RENE DX: In sede, a morfologia conservata ed a profili regolari - DL, cm 11 - Conservato rapporto cortico midollare. Spessore parenchimale nei limiti della norma. Non apprezzabili formazioni cistiche nè nuclei litiasici. Non ectasia delle cavità escretrici calico-pieliche nè degli ureteri.
RENE SN: In sede, a morfologia conservata ed a profili regolari, - DL, cm 11.6 - Conservato rapporto cortico midollare. Spessore paranchimale nei limiti della norma. Non apprezzabili formazioni cistiche nè nuclei litiasici. Non ectasia delle cavità escretrici calico-pieliche nè degli ureteri.
VESCICA: In sede, ben distesa, a pareti elastiche e non ispessite. Non evidenza di concrezioni litiasiche edovescicali nè ai meati ureterali. Contenuto transonico. Non apprezzabili formazioni iperecogene aggettanti endolume, a risoluzione ecografica. Assenza di residuo post-minizionale.
VESCICOLE SEMINALI: a morfologia conservata, senza segni di flogosi.
PROSTATA: Nei limiti volumetrici, a profili lievemente ondulati.
DIAMETRI:Trv. cm 3.2 - A/P cm 2.5 -Long. cm.2.6 -Volume stimato, ml.10 - peso stimato, gr.12
Ecostruttura parenchimale finemente inomogenea ed ipoecogena, come da congestione.Non evidenza di calcificazioni lobari. Non apprezzabili definite lesioni focali solide a risoluzione ecografica. Non significativi spot vascolari al rilievo ecocolorpower-Doppler.Capsula apprentemente integra.
Conclusione: segni di congestione del parenchima prostatico.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

per meglio capire il suo problema è bene che si rilegga le nostre risposte al suo precedente post:

http://www.medicitalia.it/consulti/Andrologia/206820/Diminuzione-di-sperma-e-perdita-erezione .

Poi le chiese se con l'attuale andrologo è stata consigliata una valutazione ematochimica completa con dosaggio del testosterone e della prolattina.

Ancora, è stata considerata la possibilità di una eventuale valutazione vascolare, tramite ecocolordoppler dinamico delle arterie peniene?

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Salve dottore volevo gentilmente chiederle il suo parere sugli esami ematochimici ritirati questo pomeriggio.
Ho notato come non rientranti nei parametri normali i Globuli rossi 4.380.000 dove il minimo indicato è 4.500.000
TRIGLICERIDI 180 dove è raccomandato inferiore a 170.
Nell'esame delle urine: aspetto torbidiccio, cellule delle basse vie: alcune, Leucociti diversi (8-20 p.c.) Osservazioni: presenza di batteri.
Gli esami fatti sono stati Determonazioni urinarie, determinazioni elettroforetiche,esami ematologici, esami ematochimici,, testosterone e PSa,
A parte le anomalie elencate all'inizio il rewto è nella norma.
Grazie per un parere.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

quelle indagini non sono significative, viste così in modo isolato, per capire il suo problema, quello sessuale.

Che le ha detto il suo andrologo?

Un cordiale saluto.