Utente 223XXX
Buonasera, sarò rapido. Rapporto non protetto. Esami fatti per ben due volte a distanza di mesi, con stesso identico esito negativo ma bruciore all'entrata dell'uretra che va e viene, anche una giornata intera come può sparire per un'altra giornata. Questo bruciore è rarissimo a tutto il glande. Il corpo del pene non ne è interessato.

U.Urinocoltura: negativa
Ricerca trichomonas vaginale, leucociti: assenti
Tampone uretrale, esame colturale: neg ricerca di batteri patogeni e lieviti
Ricerca Neisseria gonhorroeae: neg
Ricerca Chlamydia trachomatis, tampone uretrale: neg
Mycoplasmi urogenitali, tampone uretrale, mycoplasma hominis: neg
Ureaplasma urealyticum: neg
S-TPPA = inferiore 1/80, metodo agglutinazione
S-HBs antigene (HBsAg) = negativo, metodo CLIA
S-HBs anticorpi (HBsAb) = negativo, metodo CLIA
S-HBe antigene (HBeAg) = negativo, metodo CLIA
S-HBe anticorpi (HBeAb) = negativo, metodo CLIA
S-HBc anticorpi (HBcAb) = negativo, metodo CLIA
S-HCV anticorpi = negativo, metodo CLIA
S-HIV anticorpi = negativo, metodo CLIA

Il mio medico mi ha detto che è stato fatto anche più di quanto solitamente viene fatto nelle varie ricerche.
Allora perchè ho sempre questi bruciori?
Faccio presente che dopo la prima comparsa somministrando del levoxacin e trimonase 500 uno dietro all'altro il bruciore sembrava finalmente sparito per almeno un mese intero, per poi purtroppo riapparire senza alcun nuovo rapporto sessuale....

Non riesco più a venire a capo di questo mio problema nonostante le visite dal dermatologo.

L'unico esame che nn ho ripetuto nella seconda volta è quella "S-TPPA" che farò a breve ma non credo l'infiammazione possa ricondursi a questo.

Quale microrganismo può resistere a una cura massiccia come quella effettuata, accusando il colpo per un mese, per poi riapparire?

grazie
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Sappia che esistono uretriti irritative o alcune prostatiti non infettive: utile una visita DermoVenereologica

Saluti a lei
[#2] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
renella? visto che soffro di calcoli renali e sabbiolina appunto? Eppure bevo molto, mi sembra strano, non ho mai sofferto di bruciori nonostante sia anni che soffro di questi calcoli. Tutto è cominciato dopo questo rapporto non protetto. Esisto no dottore, microrganismi tra qulli citati che possono indebolirsi a seguito di una prima cura e rinforzarsi per un attacco dopo un po di tempo?

grazie
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Beh e' solo una delle ipotesi ma di sicuro si e' ben orientato: non resta che approfondire, ben sapendo che il dermatologo e' un clinico che interpreta insegni cutanei e mucosali esterni che possono sottendere situazioni anche internistiche.

Saluti
[#4] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
renella? visto che soffro di calcoli renali e sabbiolina appunto? Eppure bevo molto, mi sembra strano, non ho mai sofferto di bruciori nonostante sia anni che soffro di questi calcoli. Tutto è cominciato dopo questo rapporto non protetto. Esisto no dottore, microrganismi tra qulli citati che possono indebolirsi a seguito di una prima cura e rinforzarsi per un attacco dopo un po di tempo?

grazie
[#5] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
Ho effettuato due visite dal mio dermatologo venerologo dottore e mi ha visitato scrupolosamente. Ha effettuato anche la "spremitura" dell'uretra per verificare eventuali fuoriuscite di liquido. Niente, per lui sono sanissimo.
Se fosse quindi dovuto a della renella cosa posso fare per ovviare questo disturbo davvero fastidioso?

grazie per la sua disponibilità
[#6] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
Egregi dottori, vorrei aggiungere un dato credo importante sorto proprio in questi giorni.
L'uretra brucia sempre, ormai a dstanza di 10 mesi dal primo rapporto, e ora comincia a bruciare anche parte del corpo del pene. Le vene da quella parte mi sembrano piu scure.

All'inizio del problema mi era stata prescritto il ciproxin e sembrava aver risolto per poi ripresentarsi al secondo rapporto. A seguito di quest'ultimo, prescrizione di levoxacin e trimonase e per ben un mese sono stato davvero bene, pensavo onestamente di aver risolto tutto, fino a ricomparsa bruciore uretra senza aver avuto nuovi rapporti.

Ora mi ritrovo oltre al bruciore all'uretra anche il bruciore al corpo del pene. Il dermatologo ha detto trattarsi di lieve xerosi del corpo del pene. Non so più cosa fare onestamente....

Un aiuto per cortesia.... Potrebbe essere un batterio, virus, qualcosa che ha resistito al levoxacin? Devo ripetere la cura?


grazie