Utente 534XXX
Salve Gent. Dott.ri., ho una sorellina di 11 anni.
Facendole svariati controlli il mese scorso si è scoperto che la glicemia aveva valori molto alti (134 su un massimo di 110). Su consiglio del pediatra ha seguito una dieta priva di zuccheri e ridotti carboidrati per circa 5 giorni con il risultato che la glicemia è scesa fino a 84.
Anche la raccolta delle urine è risultata negativa. Circa 4 giorni fa abbiamo ripetuto gli esami ed è risultato che la glicemia era nella norma ma l’insulina era circa 31.0 su un massimo di 20.4.
Il pediatra ci ha consigliato di seguire sempre una dieta priva di zuccheri e ridotti carboidrati. Inoltre ci ha detto che la bambina è predisposta a diabete infantile. Tengo a precisare che la bisnonna paterna era affetta da diabete causa anche della sua morte. Come dobbiamo comportarci? Ci sono altri esami da fare per capire meglio? Possiamo soltanto tramite l’alimentazione risolvere il problema oppure questa patologia può insorgere lo stesso?
Volevo inoltre precisare che la bambina ha sempre fatto abuso di zuccheri sia in bevande che in alimenti. Può avere influito questo? Grazie della vostra risposta. Buona serata.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi
48% attività
0% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile utente, se l'iperglicemia è un evento sporadico (cosa frequente nei bambini e nei giovani che abusano di cose dolci), non c'è da preoccuparsi; ma naturalmente la glicemia va seguita per un pò di tempo dopo dieta adeguata.

Il diabete di tipo 1,infantile , spesso è caratterizzato dalla presenza , nel 85-90% dei casi, di anticorpi anti-insula, anti-insulina e anti-GAD.Questo tipo di diabete infantile "autoimmune" è possibile diagnosticarlo con esami specifici che però fanno solo in alcuni centri e consistono nel dosaggio di questi anticorpi, che sono dei "markers" specifici. Prima di passare a questi markers è sempre possibile studiare meglio l'assimilazione degli zuccheri con profilo glicemico da fare presso i centri di diabetologia-endocrinologia o distretti che si occupino di diabetologia (gratuitamente con il SSN). Utile anche il quadro generale degli altri esami.

Naturalmente l'aumento dell'insulina è dovuta all'iperstimolazione del pancreas quando si assumono troppi dolci. Bisogna che vi rivolgiate ad un centro specialistico perchè neppure si può privare completamente una bambina di substrati energetici basandosi sull'intuizione o sul fai da te. Senz'altro da vietare in OGNI CASO l'assunzione di tutte le schifezze dolcissime che ci sono in commercio come gelati di fabbrica, bsicotti e tortine, bevande e caramelle.

Mi faccia sapere. Affettuosi auguri